Accordo Confcommercio e Banca Intesa

Retail

Confcommercio e Intesa Sanpaolo hanno firmato un accordo che prevede la messa a disposizione da parte del Gruppo bancario di un plafond complessivo di 3 miliardi di euro destinato alle imprese associate alla Confederazione. L'obiettivo è quello di sostenere le piccole imprese del terziario, assicurando loro la liquidità necessaria per soddisfare le esigenze di cassa e favorire la realizzazione di nuovi programmi di rafforzamento patrimoniale e di nuovi progetti. L'accordo è stato sottoscritto oggi dal presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli (nella foto), e dal consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera.

I contenuti
L'accordo si concretizzerà mediante tavoli di lavoro costituiti da un lato dalle Direzioni Regionali della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, dall'altro dalle segreterie regionali e provinciali di Confcommercio. L'intervento dei Confidi di riferimento contribuirà a rendere più agevole l'utilizzo degli strumenti di garanzia e, in generale, più fluido l'accesso al credito. Tra le opzioni previste dall'accordo ci sono il finanziamento imposte e mensilità aggiuntive (pagamento 13esima e 14esima); il finanziamento della liquidità, la copertura dei rischi di insolvenza sui crediti commerciali, l'anticipo del transato POS. Inoltre ci sono mutui ad hoc e la possibilità di rinviare per un massimo di 12 mesi i pagamenti delle rate dei finanziamenti ipotecari  in corso e, analogamente, possibilità di allungare le scadenza e breve termine. Infine, sono previste modalità di finanziamento delle scorte di magazzino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here