Ancd Conad contro le chiusure festive

Retail

Ancd Conad prende posizione contro il disegno di legge sulle aperture dei negozi che, se approvato, modificherebbe l'impianto della liberalizzazione decisa dal decreto Salva Italia. La proposta di legge, che potrebbe però trovare senza grandi difficoltà via libera in Parlamento dato che costituisce una sintesi tra le proposte di Pd, Pdl e 5Stelle, prevede 12 giorni di chiusura all'anno in concomitanza con le festività religiose e civili. Ai comuni sarà lasciata la facoltà di permettere l'apertura in 6 di questi giorni, chiudendo però per altrettante domeniche.


Il comunicato Ancd

Il segretario generale di Ancd Conad Sergio Imolesi dichiara in un comunicato “Non vogliamo pensare a chiusure comandate e imposte dalle Regioni, perché crediamo siano un passo indietro rispetto alle finalità delle liberalizzazioni. La nostra proposta è che la decisione di chiudere o meno il punto di vendita nei giorni delle festività nazionali sia lasciata per la metà delle giornate agli imprenditori stessi. Le chiusure che saranno comunque comunicate per tempo e coordinate con quelle di altri imprenditori, in modo tale che i cittadini non debbano subire i condizionamenti di quello che a tutti gli effetti potrebbe diventare un disservizio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here