Cerca powered by Google
GDOWEEK GDOWEEK TV
newsletter
Il vino è la prima voce dell'export agroalimentare
Produttori
Il vino è la prima voce dell'export agroalimentare
Nel 2010 3,9 miliardi di euro con un +11,7% sul 2009: è un vero boom nonostante la crisi. Prospettive positive in occasione del prossimo Vinitaly
25 Marzo 2011
Con un export 2010 di 3,9 miliardi di euro, oltre 20 milioni di ettolitri e più di 2,5 miliardi di bottiglie italiane stappate nel mondo, il vino italiano si conferma prima voce dell'export agroalimentare nazionale spingendo il settore oltre la crisi globale dell'ultimo anno.
La performance è positiva anche in termini di valore: +11,7% sul 2009.

Vinitaly
È questo lo scenario del mercato che si prospetta in occasione della 45a edizione di Vinitaly (Verona dal 7 all'11 aprile; www.vinitaly.com), il Salone internazionale del vino e dei distillati che, con i suoi 4.000 espositori provenienti da tutto il mondo, richiama in media ogni anno oltre 150 mila visitatori specializzati, di cui più di un terzo da 114 Paesi.
In mostra a Vinitaly c'è tutto l'universo enologico, in rappresentanza di un settore che vale complessivamente per il nostro Paese 13,5 miliardi di euro di fatturato (2010), a cui si aggiungono ulteriori 2 miliardi di indotto, e che occupa 1,2 milioni di addetti nelle 770 mila aziende sparse su tutto il territorio nazionale. A trainare l'export è il mercato americano, dove l'Italia è il primo esportatore di vino sia in termini di valore che di quantità.

Export
Il 33% del vino è esportato verso gli Usa, per un valore di circa 827,3 milioni di euro. Buoni risultati anche in Russia (+59,6% l'export nel 2010) dove il valore delle nostre esportazioni ha superato i 100 milioni di euro, in Canada e in Svizzera (rispettivamente +28,6% e +12,5%), anche se la Germania rimane il nostro primo importatore con quasi 850,6 milioni di euro. La promozione e la valorizzazione del 'sistema Italia' nel mondo è tra i punti cardine della manifestazione che, con il Vinitaly in the World, porta il meglio dell'enologia nazionale nei principali Paesi esteri, soprattutto extra Ue, che condensano il 23% dell'esportazioni nazionali. Tra i mercati emergenti, soprattutto quello cinese che ha registrato un +109% lo scorso anno, con un raddoppio del valore del vino italiano, facendo diventare la città di Hong Kong il centro per la distribuzione e il commercio del vino in Asia. Proprio a questo importante hub del mercato asiatico, Vinitaly dedica uno dei suoi focus internazionali in calendario durante la rassegna.

L'edicola di GDOWEEK

GDOWEEK_n12_05_09_2014 Dall'orto al web. Nuova filiera alle porte

Tutti i Flip Magazine di GDOWEEK

Profili&Speciali di GDOWEEK

Media World Villesse Web Report

Tutti i Profili&Speciali di GDOWEEK

Europarlamento24 EPeople

Con il supporto del Parlamento europeo
Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea nel contesto del programma di sovvenzione del Parlamento Europeo per la comunicazione. Il Parlamento Europeo non ha partecipato alla sua preparazione e in nessun caso è responsabile o vincolato per le informazioni contenute e le opinioni espresse nel contesto del progetto.
In accordo con la legge vigente, gli unici responsabili sono gli autori, le persone intervistate, gli editori o i soggetti di trasmissione. Il Parlamento Europeo non può essere ritenuto responsabile per gli eventuali danni diretti o indiretti che possono scaturire dall'implementazione del progetto.
Settembre 2014 Eventi
“Reparto ortofrutta in GDO: come cambia di fronte ai consumi che cambiano?” Fiera Emaia a Vittoria (Ragusa) Ore 19.00 Sala convegni Fiera Emaia ...
Le aziende informano Pastiglle Leone : Un Packaging Edizione Limitata

Le pastiglie dissetanti per sportivi e simpatizzanti: una collezione dedicata alla ...

Ad Chini & Melinda

Barretta 100% Frutta: la barretta di sola frutta CHINI prodotta con le mele Melinda ...

Roner: novità per l'autunno

Liquore al pino cirmolo: un nuovo capolavoro nato dalle mani dei mastri distillatori ...

Paladin Capital Partners Group S.p.A, ha acquisito "Greci"

Nasce così un grande polo dell’industria alimentare emiliana...

I tempi moderni

FINI incontra le richieste dei consumatori single con le confezioni monoporzione della ...

Rss

New Business Media

New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.

Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano - Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965