Cerca powered by Google
GDOWEEK GDOWEEK TV
newsletter
Tesco dopo un solo anno dà lo stop alla vendita di auto
Retail
Tesco dopo un solo anno dà lo stop alla vendita di auto
Lo schema si basava sulla vendita via web. Alla partenza l'iniziativa era stata annunciata con toni molto ottimistici per cui fa meraviglia la chiusura di questi giorni. Effetto della crisi che ha toccato anche Tesco
13 Aprile 2012
A seguito di continui richiami a concentrarsi sul proprio core business food, visto anche che i risultati di vendita degli ultimi mesi non si possono definire eclatanti, Tesco ha posto fine all'interessante iniziativa Tesco Cars, partita con toni molto ottimistici e chiusa dopo solo un anno, come riporta International Market News. L'azienda da qui in avanti non accetterà quindi più ordini dei clienti. Un portavoce dell'azienda ha dichiarato che: "Siamo partiti con Tesco Cars in buona fede perché puntiamo sempre a fare un buon lavoro per i clienti. Tuttavia, a seguito di una revisione critica del modello di business con il nostro partner Carsite, abbiamo concluso che non possiamo offrire ai clienti una gamma sufficientemente ampia di veicoli e, di conseguenza, abbiamo deciso che era più corretto chiudere il business."

Buona la domanda, ma problemi con il parco macchine
"La risposta di base da parte dei clienti è stato positiva, ma abbiamo avuto difficoltà nella fase iniziale con la fornitura di stock. Col tempo, il problema si sarebbe potuto superare, ma Tesco ha deciso, in questo momento, di concentrarsi sul proprio core business." La Tesco Cars è stata lanciata solo un anno fa con uno schema basato sulla vendita di automobili provenienti da flotte aziendali direttamente ai clienti Tesco via web. In Italia la vendita di auto usate ha avuto un seguito con lo schema di vendita non virtuale ma reale, con esposizione dell'offerta sul piazzale antistante il pdv con Iper la grande i e il Gigante. E per quanto ne sappiamo le cose procedono.

Clienti rimborsati
Secondo quanto riferito, i clienti potranno ora richiedere il rimborso sulle auto che hanno già pre-ordinato.

L'edicola di GDOWEEK

GDOWEEK 12 2014 Dall'orto al web. Nuova filiera alle porte

Tutti i Flip Magazine di GDOWEEK

Profili&Speciali di GDOWEEK

Media World Villesse Web Report

Tutti i Profili&Speciali di GDOWEEK

Europarlamento24 EPeople

Con il supporto del Parlamento europeo
Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea nel contesto del programma di sovvenzione del Parlamento Europeo per la comunicazione. Il Parlamento Europeo non ha partecipato alla sua preparazione e in nessun caso è responsabile o vincolato per le informazioni contenute e le opinioni espresse nel contesto del progetto.
In accordo con la legge vigente, gli unici responsabili sono gli autori, le persone intervistate, gli editori o i soggetti di trasmissione. Il Parlamento Europeo non può essere ritenuto responsabile per gli eventuali danni diretti o indiretti che possono scaturire dall'implementazione del progetto.
Settembre 2014 Eventi
“Reparto ortofrutta in GDO: come cambia di fronte ai consumi che cambiano?” Fiera Emaia a Vittoria (Ragusa) Ore 19.00 Sala convegni Fiera Emaia ...
Le aziende informano Pastiglle Leone : Un Packaging Edizione Limitata

Le pastiglie dissetanti per sportivi e simpatizzanti: una collezione dedicata alla ...

Ad Chini & Melinda

Barretta 100% Frutta: la barretta di sola frutta CHINI prodotta con le mele Melinda ...

Roner: novità per l'autunno

Liquore al pino cirmolo: un nuovo capolavoro nato dalle mani dei mastri distillatori ...

Paladin Capital Partners Group S.p.A, ha acquisito "Greci"

Nasce così un grande polo dell’industria alimentare emiliana...

I tempi moderni

FINI incontra le richieste dei consumatori single con le confezioni monoporzione della ...

Rss

New Business Media

New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.

Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano - Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965