Cerca powered by Google
GDOWEEK GDOWEEK TV
newsletter
Il dominus di Esselunga è Bernardo Caprotti
Retail
Il dominus di Esselunga è Bernardo Caprotti
Questo il risultato del Lodo Caprotti, che vede in contrapposizione Bernardo Caprotti con i suoi due figli Giuseppe e Violetta per il controllo del gruppo. Ma non siamo ancora alla fase conclusiva
27 Luglio 2012
"Il Collegio Arbitrale, costituito da insigni giuristi, ha pronunciato il lodo che ha accertato inappellabilmente che Bernardo Caprotti ha esercitato i suoi diritti secondo i patti sottoscritti con i figli. Bernardo Caprotti è il dominus di Esselunga e della stessa può disporre nel rispetto delle Leggi che governano il Paese".

Con questo scarno comunicato, Esselunga ha dichiarato il risultato raggiunto dal collegio arbitrale sulla disputa che vede in contrapposizione Bernardo Caprotti con i figli Giuseppe e Marina Caprotti.
 
La contesa famigliare riguarda il controllo del gruppo e la titolarità delle azioni: secondo i figli, sarebbero stati lesi i loro diritti con una intestazione delle azioni contraria alle intese e senza contropartita, più di un anno fa. Il lodo, invece, conferma che le azioni intraprese da Bernardo Caprotti hanno rispettato i patti definiti a suo tempo.

Il parere dei figli
Da parte loro, Giuseppe e Violetta Caprotti dichiarano che il lodo è impugnabile e che è stato pronunciato a maggioranza con una ferma e durissima presa di posizione dell'arbitro Prof. Natalino Irti, il quale ha evidenziato gravi violazioni processuali nonchè giudizi arbitrali contrari a principi di ordine pubblico.

Inoltre, annunciano che il lodo, che ha definito anche di compensare parzialmente le spese, sarà impugnato per le cause ammesse dalla legge; in ogni caso pende un separato giudizio presso il tribunale di Milano volto a ripristinare la legalità della vicenda, la cui prima udienza si terrà il prossimo ottobre.

L'edicola di GDOWEEK

Tutti i Flip Magazine di GDOWEEK

Retail News

Retail news 14-2014 Retail news 14-2014

Tutti i Retail News

Profili&Speciali di GDOWEEK

Media World Villesse Web Report

Tutti i Profili&Speciali di GDOWEEK

Europarlamento24 EPeople

Con il supporto del Parlamento europeo
Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea nel contesto del programma di sovvenzione del Parlamento Europeo per la comunicazione. Il Parlamento Europeo non ha partecipato alla sua preparazione e in nessun caso è responsabile o vincolato per le informazioni contenute e le opinioni espresse nel contesto del progetto.
In accordo con la legge vigente, gli unici responsabili sono gli autori, le persone intervistate, gli editori o i soggetti di trasmissione. Il Parlamento Europeo non può essere ritenuto responsabile per gli eventuali danni diretti o indiretti che possono scaturire dall'implementazione del progetto.
Aprile 2014 Eventi
“Reparto ortofrutta in GDO: come cambia di fronte ai consumi che cambiano?” Fiera Emaia a Vittoria (Ragusa) Ore 19.00 Sala convegni Fiera Emaia ...
Le aziende informano FINI :Spirito d'innovazione

Fini amplia la sua offerta nell'alta gastronomia entrando nel mercato dell'ittico e ...

Paladin Capital Partners Group S.p.A, ha acquisito "Greci"

Nasce così un grande polo dell’industria alimentare emiliana...

Rss

New Business Media

New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.

Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano - Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965