Cerca powered by Google
GDOWEEK GDOWEEK TV
newsletter
ETHIC AWARD 2012-2013
Award
ETHIC AWARD 2012-2013
Award

Ethic Award,inaugurato nel 2002, vuole riconoscere, segnalare e premiare l'impegno che le imprese stanno dimostrando attraverso iniziative concrete in logica di “sviluppo sostenibile”, atte quindi ad un miglioramento della qualità della vita, dell'ambiente, del lavoro, delle relazioni sociali e della cultura.

REGOLAMENTO

Ethic Award è aperto alle imprese di retail, di beni di consumo e di attrezzature che operano sul territorio nazionale.
La partecipazione è gratuita, le aziende che desiderano candidarsi sono invitate ad inviarele proprie iniziative entro il 15 febbraio 2013 compilando, per ogni iniziativa, la "Scheda di Partecipazione" qui da scaricare o da richiedere alla Segreteria organizzativa del  premio gdoweek.ethicaward@ilsole24ore.com

Saranno considerati solo i progetti realizzatida giugno2011 e che rispondono alla filosofia del Premio che vede centrale "lo sviluppo per un futuro sostenibile" in tutte le sue declinazioni: etica, sociale, ambientale.

Selezione e contenuti dei premi

La selezione dei premiterrà in considerazione gli aspetti di maggior criticità della società contemporanea e sui quali è indispensabile investire per un futuro migliore.

I progetti rientreranno in 7 categorie tematiche. L'Ethic Award premierà i primi tre migliori progetti dei retailer, inoltre ci sarà una menzione speciale dedicata a tre dei migliori progetti dell'Industria.

Le categorie:


1 Processi Industriali e di filiera
L'evoluzione e l'innovazione dei processi industriali in logica di impatto ambientale. Progetti relativi a tutta la filiera produttiva, dal reperimento delle materie alla distribuzione.

2 Greening
Ecoefficienza riferita alle soluzioni architettoniche, strutturali e gestionali di punti di vendita, aziende, fabbriche realizzate in logica di sostenibilità al fine di ridurre al minimo l'impatto ambientale 

3 Retailer Locale e territorio-comunità
Progetti capaci di coniugare con la realtà locale in logica di partnership, l'insediamento del punto di vendita nel territorio.

4 Education
Progetti “educational” di coinvolgimento e sensibilizzazione rivolto ai giovani, scuole, cittadini, dipendenti d'azienda, consumatori, per un “comportamento sostenibile” verso l'alimentazione, la natura, l'ambiente ecc.

5 Il lavoro
Progetti rivolti a favorire l'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro eai dipendenti per un miglioramento della propria condizione lavorativa.

6 Salute, minoranze e società
Progetti di integrazione e facilitazione nella società contemporanea delle categorie definibili “minoranze”: malati, extracomunitari, disabili, disoccupati.

7 Il Sud del mondo
Progetti di “sviluppo sostenibile” rivolto ai Paesi del Sud del Mondo.


La valutazione delle candidatureè a carico della “Giuria degli Esperti” che si impegna a selezionare i progetti, valutarli, esprimere le loro preferenze e decretare i vincitori

La giura degli espertiè composta da autorevoli rappresentanti dell'Università, Ricerca, Ambiente, Associazioni no profit, Comunicazione.

Criteri di valutazione

I principali criteri di valutazione che saranno oggetto di un'attenta analisi da parte della giuria sono:
in che misura l'iniziativa risponde agli obiettivi prefissati e con quali risultati
il grado di integrazione con i processi aziendalied il contributoal proprio business
l'effetto in termini di employer branding, fidelizzazione attrazione di nuovi talenti
effetti sulla corporate e/o brand reputation
il valore sociale creato
la misura in cui l'azienda evidenzia l'impegno sociale con certificati e 'report' sociali/ambientali (attenzione: l'ottenimento di una certificazione è considerato esclusivamente un valore aggiunto, non un'iniziativa).
il livello di innovazione e ripetibilità nel tempo dell'iniziativa.

I VINCITORI 2011

Vincitore Assoluto Ethic Award 2011

Piano di miglioramento della Sostenibilità dell'Azienda USL di Rimini.

Il progetto, cui è andato anche il premio per la categoria Greening, è stato premiato in quanto ha creato una “best practice” di politica ambientale nel settore pubblico e sanitario, che diventa un esempio replicabile e modulare per qualsiasi altra realtà pubblica e privata. Il piano, attraverso un approccio integrato tra efficienza, utilizzo di energie rinnovabili e uso razionale dell'energia, ha coinvolto i dipendenti nell'applicazione delle buone pratiche, ed ha generato benefici concreti verso i cittadini e il sistema di imprese della zona.

Vincitori

PROCESSI INDUSTRIALI E DI FILIERA: il premio è andato a Cartiera Lucchese Eco Natural Lucart con il progetto “Dai contenitori Tetra Pak alla carta”. Si tratta di un processo produttivo esclusivo ed innovativo che consente di recuperare le fibre di cellulosa presenti nei contenitori tetra pack e produrre una carta ecologica al 100% resistente ed assorbente.

RETAILER LOCALE E TERRITORIO-COMUNITA': ad aggiudicarsi il premio è stata Centrale Adriatica con il progetto “Territori.coop”. Questa iniziativa Per ha rafforzato il ruolo distintivo di Coop nella valorizzazione dell'economia locale e delle eccellenze agroalimentari delle regioni in cui opera, dando ai propri clienti un'opportunità di consumo consapevole e promuovendo la trasparenza sulle filiere.

SALUTE, MINORANZE E SOCIETA': il premio è stato assegnato a Fileni Simar col progetto “Immigrati in azienda: tra integrazione e sicurezza sul lavoro”, che ha puntato ad integrare i lavoratori stranieri riducendo la loro “vulnerabilità” agli incidenti sul luogo di lavoro attraverso una guida multilingue di istruzioni ed avvertenze all'uso delle macchine industriali destinata ai dipendenti che non conoscono la lingua italiana.

EDUCATION: vincitrice per questa sezione è stata Kraft Foods Italia col progetto “Pronti, partenza, via!”, realizzato insieme a Save the Children, e finalizzato a produrre un piano di riqualificazione di spazi e strutture in quartieri periferici a rischio sociale, in dieci città italiane, promuovendo un cambiamento negli stili di vita dei bambini e delle famiglie.

IL SUD DEL MONDO: vincitrice di questa sezione è stata Terna attraverso il progetto “Kami, la missione dell'energia”: un grande progetto di cooperazione, che consentirà uno sviluppo economico sostenibile in Bolivia, attraverso la generazione di energia elettrica da fonte rinnovabile e l'utilizzo delle rete elettrica non solo per alimentare la zona ma anche per vendere l'energia eccedente, reinvestendo gli utili in loco, potenziando così lo sviluppo delle comunità locali.

IL LAVORO: il premio per questa sezione è andato a Nordiconad per il suo “Progetto di inclusione lavorativa”, finalizzato inserire a nel mondo del lavoro e nel tessuto sociale giovani in situazione di disagio dopo un breve percorso di professionalizzazione.

I riconoscimenti sono stati assegnati da un'autorevole giuria composta da 18 membri (Anna Bartolini - Commissione ABF di Banca d'Italia e docente IULM “Diritto del consumatore”; Donatella Bollani - Direttore di Arketipo Gruppo 24 Ore; Carlo Federico Bonini e Piero Carulli - Programma mondiale alimentare delle Nazioni Unite; Jlenia Ermacora - Fondazione Istud; Paolo Palomba - Altro Consumo; Marco Cuppini - Indicod ECR; Eric Ezechieli - The natural step; Cristina Gabetti - scrittrice; Laura La Posta - Il Sole 24 ORE; Paolo Pastore - Fairtrade Italia; Andrea Poggio e Elettra Ricucci - Legambiente; Francesca Oppia, Unicef; Sissi Semprini - Greenbean; Marilena Colussi - Sociologa trend alimentari&retail; Maurizio Nasi - Clownfish; Davide Porro - Greencom,).


Le iniziative candidate troveranno spazio su tutti i media di GDOWEEK (stampa, web, Gdoweek Mail).

Scarica la Scheda di Partecipazine

L'edicola di GDOWEEK

GDOWEEK 12 2014 Dall'orto al web. Nuova filiera alle porte

Tutti i Flip Magazine di GDOWEEK

Profili&Speciali di GDOWEEK

Media World Villesse Web Report

Tutti i Profili&Speciali di GDOWEEK

Europarlamento24 EPeople

Con il supporto del Parlamento europeo
Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea nel contesto del programma di sovvenzione del Parlamento Europeo per la comunicazione. Il Parlamento Europeo non ha partecipato alla sua preparazione e in nessun caso è responsabile o vincolato per le informazioni contenute e le opinioni espresse nel contesto del progetto.
In accordo con la legge vigente, gli unici responsabili sono gli autori, le persone intervistate, gli editori o i soggetti di trasmissione. Il Parlamento Europeo non può essere ritenuto responsabile per gli eventuali danni diretti o indiretti che possono scaturire dall'implementazione del progetto.
Ottobre 2014 Eventi
“Reparto ortofrutta in GDO: come cambia di fronte ai consumi che cambiano?” Fiera Emaia a Vittoria (Ragusa) Ore 19.00 Sala convegni Fiera Emaia ...
Le aziende informano UNIQUM®: la nuova linea di pentole PENSOFAL

Pastiglle Leone : Un Packaging Edizione Limitata

Le pastiglie dissetanti per sportivi e simpatizzanti: una collezione dedicata alla ...

Ad Chini & Melinda

Barretta 100% Frutta: la barretta di sola frutta CHINI prodotta con le mele Melinda ...

Roner: novità per l'autunno

Liquore al pino cirmolo: un nuovo capolavoro nato dalle mani dei mastri distillatori ...

Paladin Capital Partners Group S.p.A, ha acquisito "Greci"

Nasce così un grande polo dell’industria alimentare emiliana...

I tempi moderni

FINI incontra le richieste dei consumatori single con le confezioni monoporzione della ...

Rss

New Business Media

New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.

Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano - Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965