Basko compie 30 anni

Panoramica Basko Molassana_2

In occasione dei trent’anni di attività l’insegna Basko traccia un bilancio. “Negli anni sono state diverse le tappe del nostro percorso di innovazione, in un’evoluzione costante e sempre indirizzata a dare valore al potere d’acquisto dei nostri clienti. – sottolinea  Giovanni D’Alessandro, direttore vendite, marketing e comunicazione di Basko - Nel 2011 abbiamo lanciato il Borsellino elettronico, che permette di accumulare sconti da utilizzare sulla spesa di fine mese. Nel 2013 sono nati i totem multimediali IoSconto, con cui vengono Basko Molassanadistribuiti i buoni sconto al passaggio di Prima Card all’ingresso di tutti i nostri supermercati. Quest’anno, un’altra rivoluzionaria novità: la fedeltà dei clienti premiata con i Buoni Acquisto Universali, ovvero buoni spendibili in qualsiasi esercizio commerciale scelto dal cliente, che saranno riproposti anche nel nuovo catalogo premi in partenza a novembre. E proprio in questi giorni, in occasione del 30esimo anniversario abbiamo lanciato il concorso Festa grande, spesa gratis!, che mette in palio in ciascuno dei 60 supermercati un premio al giorno dal 3 ottobre all’1 novembre”. Tutti i clienti possessori di Prima Card che faranno la spesa otterranno un codice di gioco da Basko Molassanapassare al totem multimediale IoSconto per vincere una spesa gratis pari al valore di quella appena effettuata. Tutti i clienti inoltre, collegandosi al nuovo sito www.basko.it, potranno partecipare all’estrazione finale di un buono spesa da 10.000 euro ed altri 200 buoni da 100 euro.

 

La storia di Basko inizia nel 1987, come insegna del Gruppo Sogegross. Il primo punto di

Giovanni D’Alessandro, direttore vendite, marketing e comunicazione di Basko
Giovanni D’Alessandro, direttore vendite, marketing e comunicazione di Basko

vendita, aperto a Genova, era un grosso alimentari con macelleria, banco taglio e scatolame: si trattava di una prima evoluzione del commercio all’ingrosso, settore in cui il Gruppo Sogegross era specializzato. In pochi anni la nuova generazione della famiglia Gattiglia, proprietaria del Gruppo, ha trasformato l’insegna Basko in una realtà di supermercati moderni. Oggi sono attivi 60 supermercati, in prevalenza di media struttura (1.500 mq), di questi 42 si trovano in Liguria, 14 in Piemonte e 4 nel Piacentino. “Fondamentale per la crescita di Basko – aggiunge D’Alessandro - anche la creazione di Agorà Network, una realtà che dal 2000 unisce alcune aziende di imprenditori privati con caratteristiche simili (ne fanno parte, oltre a Basko, Poli, Tigros, Iperal)”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here