Buondì Bistefani capofila del progetto di R&S Nutratec

Produttori

Il Gruppo Buondì Bistefani ha vinto, con il progetto Nutratec, il bando sull'innovazione nell'agroalimentare della Regione Piemonte.
Promosso dal Gruppo in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Chimiche Alimentari Farmaceutiche e Farmacologiche dell'Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro e con l'Università degli Studi di Torino, il progetto di R&S nel settore industriale bakery ha l'obiettivo di implementare lo sviluppo di nuove tecnologie avanzate e progetti di ricerca scientifica ed industriale, che si stanno concretizzando, per i prodotti da forno Buondì, in un processo di miglioramento continuo in termini di qualità e di valenza salutistica grazie all'utilizzo di componenti bioattivi naturalmente presenti nelle materie prime e negli scarti afferenti alla filiera cerealicola.

In particolare, gli obiettivi salutistici che i prodotti Buondì dovranno soddisfare in termini di prevenzione e di mantenimento di un buono stato di salute sono i seguenti:

- effetto benefico nel controllo dei radicali liberi per mezzo di una aumentata capacità antiossidante/antiradicalica;

- effetto di prevenzione delle dislipidemie e delle patologie infiammatorie e a carico del sistema cardiovascolare;

- effetto di enhancing della risposta immunitaria.



Un modello di filiera innovativa integrata

Rilevante l'impronta che il Gruppo intende dare alle produzioni ed al loro legame con il territorio, privilegiando materie prime direttamente derivate dalle produzioni agroalimentari piemontesi, nell'ottica di potenziare l'utilizzo/riutilizzo e la valorizzazione di materie prime con vocazionalità territoriale, permettendo così una ricaduta sul territorio sia a livello tecnologico sia economico.
I partner coinvolti infatti, sono distribuiti lungo tutta la filiera: l'area agronomica (Fattorie Tenuta del Roero), area scientifica (Tecnoalimenti), area tecnologica per la lavorazione degli ingredienti base (Molino Bongiovanni, Sancassiano), l'identificazione di nuovi ingredienti ad alto valore aggiunto (Kerry Ingredients And Flavours Italia, La Roquette) anche oleosi funzionali (Ruata), oltre che l'industrializzazione di processo (Gruppo Buondì Bistefani).
Innovativo nel progetto anche l'approccio sostenibile per la fase di confezionamento (Tecnogranda) ed il progetto per un nuovo modello organizzativo distributivo (Commerciale Viale).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here