Carrefour, accordo per il latte km 0 con Regione Piemonte

Sergio Chiamparino, al centro, mostra il logo "Piemunto"

Un'iniziativa quasi pioneristica quella siglata da Carrefour Italia, alla presenza di Sergio Chiamparino, Presidente della Giunta della Regione Piemonte,  ha siglato oggi il primo accordo in ambito Gdo per aderire alla campagna promossa da Regione Piemonte su proposta di Giorgio Ferrero, Assessore all’agricoltura, per valorizzare tutti i prodotti realizzati con latte piemontese. Questi prodotti avranno come contrassegno il logo “Piemunto”, nato lo scorso 14 marzo su iniziativa della Regione.



Sergio Chiamparino, al centro, mostra il logo "Piemunto"
Sergio Chiamparino, al centro, mostra il logo "Piemunto". A sinistra Giorgio Ferrero, assessore all'agricoltura, e a destra Marco Selmo, resp. prodotti deperibili in Carrefour Italia

Oltre 150 referenze
I prodotti lattiero-caseari realizzati con latte piemontese saranno evidenziati in oltre 100 punti di vendita Carrefour in Piemonte: sono più di 150 le referenze rappresentative di categorie come latte, yogurt, formaggi, sottoposte a controlli di qualità da parte degli enti certificatori e della Regione Piemonte.

Rafforzare il legame tra Gdo e territorio
“Il senso di Piemunto è il forte legame che il marchio crea con il territorio -commenta Sergio Chiamparino, Presidente della Giunta della Regione Piemonte- un tema che vale per il latte e i formaggi, ma in generale anche per il vino, il riso, e tanti altri prodotti della nostra agricoltura. Non siamo per il protezionismo, ma per iniziative che aumentino la trasparenza della filiera, in modo che il consumatore possa scegliere con maggior consapevolezza. Questo rappresenta anche un elemento di maggior competitività e valorizzazione del Piemonte”.

Grégoire Kaufman

"L'accordo con Regione Piemonte va nella direzione che Carrefour Italia ha preso da tempo -aggiunge Grégoire Kaufman, direttore commerciale e marketing Carrefour Italia- quella di valorizzare la qualità dei prodotti di filiera italiana, e sostenere, come nel caso del marchio Piemunto, i piccoli medi produttori italiani nel fronteggiare un momento ancora difficile per molti di loro”.

Supporto ai produttori
“Il rilancio del latte piemontese e dei suoi prodotti è anche una risposta alle richieste di aiuto avanzate dai produttori di latte e dai trasformatori piemontesi di fronte alle grandi difficoltà in cui versa il settore -ricorda Giorgio Ferrero, Assessore all'agricoltura-. Non dimentichiamo che il Piemonte produce 10 milioni di quintali di latte all’anno, 2 milioni dei quali sono trasformati in formaggi Dop. La valorizzazione della qualità del latte piemontese  è un passaggio fondamentale per fare fronte alla forte concorrenza che viene anche da tante parti dell’Europa".
"Questo progetto con Regione Piemonte è un pilota -aggiunge Marco Selmo, responsabile prodotti deperibili a libero servizio in Carrefour Italia- che, per il sostegno che dà alla produzione locale, ci auguriamo abbia presto un seguito anche in scala nazionale".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome