Carrefour e P&G finanziano Legambiente per pulire le spiagge

Prende il via oggi, 1 marzo 2018 e fino al 30 settembre, la campagna dedicata al
marine litter promossa da Procter&Gamble e Carrefour Italia a sostegno di
Legambiente per sensibilizzare i consumatori sui rischi dell’inquinamento marino e
contribuire alla pulizia di 10 spiagge italiane.

Il lancio dell'iniziativa Puliamo le spiagge si è svolta oggi presso Carrefour Express Urban Life in corso Garibaldi 49, Milano alla presenza di (vedi foto sopra, da sinistra) Stefano Ciafani direttore generale Legambiente, Paolo Grue direttore commerciale P&G Italia, Flavia Maré responsabile assicurazione qualità e coordinatrice corporate social responsibility Carrefour Italia.
Paolo Grue, direttore commerciale di P&G Italia ha così commentato: “Proteggere il pianeta è una responsabilità e un’opportunità. Ci impegniamo ogni giorno per creare prodotti o migliorare quelli esistenti in tutti gli aspetti, dallo sviluppo alla produzione, alla fase d’utilizzo, allo smaltimento, per consentire ai consumatori di compiere scelte più sostenibili salvaguardando l’ambiente e garantendo tramite programmi di responsabilità sociale e ambientale, migliori condizioni di vita per tutti. La plastica in mare e sulle spiagge è una
vera e propria emergenza. I numeri sono impressionanti e le conseguenze drammatiche anche perché i rifiuti non scompaiono. Per questo P&G ha ritenuto importante collaborare in questo progetto con Carrefour Italia in una campagna di sensibilizzazione e in un intervento concreto che coinvolge anche i clienti dei punti vendita a favore di Legambiente. Lavorare in partnership è infatti fondamentale e garantisce un valore aggiunto a qualsiasi iniziativa”. Flavia Marè ha così precisato: “La condizione attuale dell’ambiente impone a tutti noi, come singoli e come imprese, di considerare attentamente l’impatto delle nostre azioni e abitudini sul nostro pianeta. Carrefour, attraverso la capillarità dei suoi punti di vendita si pone l’obiettivo di sensibilizzare il maggior numero di clienti possibile aderendo con entusiasmo all’iniziativa che ci vede a fianco di P&G a sostegno di Legambiente per la pulizia delle spiagge, un tema di primaria importanza per l’Italia, vista la sua conformazione geografica."

Meccanica della iniziativa
Per sostenere l'iniziativa basta acquistare in un unico scontrino almeno 3 prodotti P&G e caricandolo sull’apposita sezione del sito www.puliamolespiagge.it, per ogni scontrino inserito P&G donerà 3 euro a Legambiente Onlus per la pulizia delle spiagge. L’iniziativa è valida presso tutti i punti vendita Carrefour, Carrefour Market, Carrefour Express e il sito www.carrefour.it. L'obiettivo di minima è di ottenere così 50.000 euro di finanziamento.
Inoltre, da oggi e fino al 31 marzo, collegandosi al sito www.puliamolespiagge.it si può scegliere la propria spiaggia preferita tra le 20 presentate come candidate e le 10 spiagge che otterranno più voti nel corso dell’estate saranno pulite dai volontari di Legambiente.

Le 20 spiagge proposte
Lido di Classe (Ra) - Riserva Naturale Statale "Duna costiera ravennate e foce del torrente Bevano ", Spiaggia a nord del “Lido di Volano”, Comacchio (Fe), Spiaggia di San Nicolò al Lido di Venezia , Spiaggia della Brussa, Valle Vecchia – Caorle (Ve), Spiaggia della Maddalusa, San Leone – Agrigento, Spiaggia di Punta Barcarello, Palermo, Oasi dunale, Capaccio (Sa), La spiaggia della Chiaia, Forio D’Ischia (Na), Oasi dei Variconi, Castel Volturno (Ce) , Spiaggia di Siponto, Manfredonia, Spiaggia di Genova Voltri (Ge), Spiaggia
di Vernazzola, Genova – Sturla, Spiaggia di Giorgino oltre il Porto Canale, Cagliari, Spiaggia di Giorgino al Villaggio Pescatori, Cagliari, Spiaggia di Solanas, Sinnai (Ca), Spiaggia delle Capanne, Principina a Mare – Grosseto, Spiaggia di Ricortola, Marina di Massa, Lido dei Pini, Anzio, Spiaggia di Capocotta, Roma, Spiaggia di Capo Bruzzano, Scogliera di Africo - Bianco (Rc).


La spiaggia di Genova Voltri


L'oasi di Variconi Castelvolturno
 


La spiaggia di San Nicolò al Lido di Venezia

“Possiamo fare moltissimo per ridurre il problema dei rifiuti in plastica nei mari, sulle spiagge come nei laghi e nei fiumi –ha chiosato Stefano Ciafani-. Il primo passo è comprendere che il rifiuto che arriva nel mare è un rifiuto mal gestito sulla terraferma e di conseguenza occorre agire proprio su questa filiera, potenziando le politiche di prevenzione e la ricerca scientifica e raccogliendo la sfida dell’economia circolare. E moltissimo possiamo fare noi cittadini attraverso scelte e comportamenti maggiormente consapevoli e sostenibili. Per questo siamo felici di inaugurare oggi la collaborazione con Procter & Gamble, tra le prime aziende ad aver rinunciato all’uso delle microplastiche nei prodotti cosmetici, ben prima dell’entrata in vigore delle legge italiana che costringerà tutto il mondo della chimica ad adeguarsi entro il 2020 e già da tempo orientata verso scelte imprenditoriali sostenibili, e con Carrefour, impegnata a promuovere comportamenti virtuosi nei suoi punti vendita attraverso messaggi mirati alla raccolta differenziata, al riciclo dei rifiuti e al risparmio delle risorse”. Ciafani ha inoltre aggiunto che occorre partire da subito con l'operazione pulizia delle spiagge, perché l'intervento deve essere svolto entro il mese di maggio. Da quel momento saranno infatti i comuni ad occuparsi di quest'attività.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome