Centro Domus, dove il design è di casa

Retail

La casa e il design sono protagonisti indiscussi del nuovo centro commerciale Domus, inaugurato a Roma il 29 ottobre nel polo commerciale della Romanina; l’accento sui prodotti per l’arredamento nasce proprio dall’ubicazione del centro, inserito in un ricco contesto di offerta commerciale data la presenza del centri Romanina, Tor Vegata, e Anagnina.

Domus servirà un bacino d'utenza con isocrona di 15 minuti per oltre 500.000 persone. Tra le insegne eddicate alla casa si segnalano sia medie superfici come Leroy Merlin, Trony, Upim, sia negozi specializzati. Locomotiva alimentare il supermercato Emmepiù.  Tra le altre medie superfici Intersport, per l’abbigliamento sportivo e Scarpe & Scarpe e Deichman per l’offerta di calzature.

In un’area di circa 80mila mq il centro Domus occupa una superficie coperta di 35 mila mq ed è servito da 2.000 posti auto complessivi. Frutto di un progetto di riqualificazione edilizia, la struttura si presenta su quattro corpi fabbrica (ex polo logistico) raccordate da 4.200 mq di gallerie con oltre 60 retailers che si incontrano nella piazza centrale dove si trova la food court di oltre 1.000 metri quadrati.
28 i mesi necessari per la realizzazione del centro, il cui cantiere ha impiegato oltre 350 posti di lavoro. Domus, infatti, ha portato un valore aggiunto sia in termini di indotto di aziende locali coinvolte nella realizzazione del progetto sia di assunzioni di nuovi collaboratori, che saranno complessivamente circa 600 tra medie superfici, negozi e attività di servizio.

Promotore e proprietario è la società Poceco  di Roma, costruttore è stata la società ICP sempre di Roma, entrambi facenti capo al Gruppo Savex Sas attivo nell’industria alberghiera e alimentare. Il centro ha richiesto 28 mesi di lavoro e ha portato alla creazione di 600 nuovi posti di lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here