Conad apre punti di vendita in Cina

Dal 19 febbraio 2015, giorno del Capodanno cinese, Conad aprirà 5 punti di vendita nella municipalità di Shangai e nelle province di Jiangsu e di Zhejiang: assortimento di 250 prodotti Sapori&Dintorni Conad e Conad tra fresco e secco, surgelati e vini.

Francesco Pugliese, Ad e Dg Conad
Francesco Pugliese, Ad e Dg Conad

Distribuzione automatica a marchio proprio
A questa iniziativa pilota si affiancherà la rete di vending machines (400 previste) con prodotti Conad, che i  cinesi potranno acquistare anche attraverso Internet. In una fase successiva ne saranno installate circa 200, in altrettanti punti strategici delle città.
La gestione dei 5 punti di vendita e delle vending machines è stata affidata a un imprenditore locale anche per poter meglio cogliere le tendenze di un mercato in continua, rapida trasformazione. In una prima fase il packaging sarà italiano e su di esso sarà apposta una etichetta in lingua cinese.

"Sono i giovani e, in genere, le fasce benestanti di popolazione ad apprezzare i prodotti italiani -commenta Francesco Pugliese (in foto), direttore generale e amministratore delegato di Conad - mentre le popolazioni rurali restano ancorate alle proprie tradizioni alimentari. I cinesi consumano sempre più pasti fuori casa: in tal modo crescono le carni bianche, le uova, i latticini, il pesce e gli oli vegetali raffinati mentre calano riso, grano, verdure e carni suine. Uno scenario in cui gli acquisti dall’estero di prodotti agroalimentari conoscono una diversificazione legata a queste nuove tendenze".

Valorizzare il made in Italy
Questa iniziativa rientra nel più ampio quadro di una valorizzazione del prodotto italiano e dell'esportazione Conad iche ammonta, nel 2014, a 60 milioni di euro. E per far conoscere e apprezzare i nostri prodotti e i nostri marchi non c'è modo migliore di aprire punti di vendita in quello che è ormai il primo mercato alimentare mondiale, davanti persino a quello americano.
La Cina ha liberalizzato il settore distributivo aprendolo agli investitori stranieri l’11 dicembre 2004: in dieci anni i supermercati sono diventati la tipologia di rivendita più diffusa tra la popolazione per l’acquisto di prodotti alimentari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here