Conforama diventa sudafricana e intanto Fnac va al miglior offerente

Retail

Alla fine, sarà Steinhoff International Holdings ad acquisire Conforama, catena francese di magazzini per la vendita
di mobili e oggetti per la casa per la quale erano stati in lizza anche i tedeschi di Metro.
Il proprietario, la holding Ppr, ha avviato trattative in esclusiva con l'azienda sudafricana, preferita a colossi del private equity come Carlyle e Permira e a But (retailer controllato dai fondi di Colony Capital, Goldman Sachs Group Inc. e Merchant Equity Partners).

Secondo indiscrezioni, la cessione sarà realizzata sulla base di un prezzo di oltre 1,2 miliardi di euro a cui si aggiunge il rimborso del debito contratto dalla stessa Conforama con Ppr. Il trasferimento della partecipazione è previsto per i primi giorni di marzo.

Prossimo atto: Fnac
La cessione della catena di arredamento è coerente con la politica del gruppo francese guidato dal magnate Francois- Henri Pinault,  che già un anno fa aveva annunciato la volontà di abbandonare i business legati alla grande distribuzione per sfruttare appieno il boom del lusso nei mercati emergenti, asiatici ma non solo.
Già quattro anni fa, i magazzini Printemps sono stati acquisiti da un gruppo guidato dalla famiglia Borletti. Ora, dopo la cessione di Conforama, l'attenzione della holding è puntata sulla vendita di Fnac, sulla cui cessione i rumor si susseguono da almeno un anno. Sfumato l'accordo con i tedeschi di Metro (Media World e Saturn), da gennaio 2011 prenderà la guida della società Alexandre Bompard (già radio Europe 1), che avrà il compito di esaminare nuove offerte. Secondo quanto diffuso da importanti organi di stampa, la prestigiosa catena specializzata in prodotti culturali (libri e dvd) e tecnologici -nata in Francia a fine anni 50 e oggi presente in Italia, Belgio, Svizzera, Spagna, Portogallo, Brasile e Taiwan- sarebbe in vendita per 2 miliardi di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome