Coop Adriatica lancia la Carta solidale

Retail

Coop Adriatica ha lanciato la Carta solidale, finalizzata a finanziare la nascita della prima cooperativa sociale che utilizzerà i beni strappati alla criminalità nel comune di Lentini (Siracusa) e in quelli di Ramacca, Belpasso e Motta Santanastasia (Catania).
I terreni in questione -80 ettari di agrumeti e oliveti, oggi abbandonati all'incuria, o addirittura deliberatamente danneggiati- ritorneranno fertili grazie al lavoro di 15 giovani cooperatori, che li coltiveranno e ne commercializzeranno i frutti: derivati degli agrumi, come limoncello e marmellate biologiche, che arriveranno sulle tavole, e saranno in distribuzione anche nei negozi di Coop Adriatica, con il marchio Libera Terra.

Una ricarica di solidarietà
Disponibile nei due tagli del valore di 1 e 5 euro, la Carta solidale è
stata lanciata in occasione delle festività natalizie, ma sarà una
presenza fissa nei 156 pdv della cooperativa.
Simile a una ricarica telefonica, la nuova Carta solidale  è collocata nello stesso spazio, presso le casse, dei 16 ipermercati e 138 supermercati di Coop Adriatica in Emilia-Romagna, Veneto, Marche e Abruzzo. Può essere acquistata da tutti, soci Coop e clienti, come qualsiasi altro prodotto: basta consegnarla alla cassiera e chiedere di passarne il codice a barre una o più volte, a seconda della cifra che si intende devolvere. La tessera è riutilizzabile anche in seguito. Nel retro, sono riportate le finalità e le motivazioni del sostegno a Libera, la cooperativa fondata da Don Luigi Ciotti.

“Da tempo -sottolinea il presidente di Coop Adriatica Gilberto Coffari- promuoviamo la vendita dei prodotti di queste cooperative, con il marchio Libera Terra. Oggi, per la prima volta, chiediamo ai soci e ai consumatori di collaborare, in prima persona, a fare nascere e vivere queste imprese che concretizzano i valori di solidarietà, legalità, sviluppo fondato sulla giustizia”.
Nel 2009, si stima che i negozi di Coop Adriatica abbiano venduto oltre 630 mila euro di prodotti Libera Terra.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome