Coop sceglie la dual governance

Ernesto Dalle Rive
Ernesto Dalle Rive
Retail

La dual governance entra anche nella gdo. Coop Italia ha optato per la separazione tra proprietà e gestione. Dal punto di vista operativo questo significa che d’ora in poi vi sarà un Consiglio di indirizzo e sorveglianza, espressione delle cooperative di consumo che danno vita alla centrale, e da un Comitato di gestione, in rappresentanza dei manager. Alla testa del primo è stato cooptato Ernesto Dalle Rive (qui nella foto), 48 anni, torinese, attuale presidente di Novacoop dopo un’esperienza ventennale di attività prima nelle associazioni dei consumatori poi nella cooperazione. Alla testa del Comitato di gestione sarà l’attuale presidente del cda di Coop, Vincenzo Tassinari. Al comitato da lui diretto rimarranno affidate le responsabilità riguardanti le scelte commerciali mentre all’organismo presieduto da Dalle Rive competeranno le scelte “politiche” di indirizzo.


Presto anche all'Ancc
La scelta del duale, approvata dall’assemblea di oggi, risponde all’esigenza di una maggiore trasparenza del processo decisionale e di un più stretto cocordinamento tra vertici e territorio, particolarmente importante in una fase di difficoltà economica come quella che stiamo vivendo. Una opzione strategica che nei prossimi mesi, come ha annunciato il presidente Aldo Soldi, sarà perseguita anche dall’Ancc, l'Associazione nazionale delle cooperative di consumatori, che in tal modo vedranno consolidato il loro ruolo di tutela e rappresentanza istituzionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here