Coop testa la vendita di carburanti

Retail

Brindisi, Piacenza e, a breve, Matera: parte da questi centri commerciali la volontà di Coop di misurarsi con il mondo dei carburanti.

“Per noi si è trattato di un'opportunità legata all'acquisizione degli ipermercati Carrefour avvenuta lo scorso luglio -precisa Tino Cesari, vicepresidente di Coop Estense-. Le location sia di  Brindisi sia di Matera sono dotati di stazioni di servizio in modalità diverse che ci permetteranno di valutare pro e contro nella gestione di questo business per noi nuovo”.

Da questa prudenza nasce la scelta di firmare le stazioni non come coop ma con il nome Mongolfiera, “la nostra firma per i centri commerciali in Puglia, un nome di riferimento e noto.
Al di là del nome, il nostro obiettivo non cambia: vogliamo diventare la pompa di benzina più conveniente della piazza di Brindisi -precisa Cesari-. Per questo abbiamo adottato una politica molto aggressiva che ha comportato una riduzione media del prezzo della benzina di 7 centesimi”.

I risultati sembrano premiare questa scelta. Infatti, la stazione di Brindisi, attiva dalla metà di ottobre in concomitanza con la riapertura dell'ipermercato con l'insegna Ipercoop, sta registrando vendite giornaliere pari a circa 30.000 litri, dati che lasciano per sperare per il prossimo futuro. “

Speriamo di ottenere risultati altrettanto positivi anche a Matera, dove l'area di servizio sarà aperta nel giro di qualche mese, autorizzazioni permettendo -chiarisce Cesari-. Per noi si tratta di un'esperienza significativa, di due test importanti, dai quali otterremo indicazioni più precise su caratteristiche e abitudini dei consumatori visto anche che le modalità di gestione sono diverse: post-pay Brindisi, pre-pay Matera”.

Sul terreno delle benzine, si sta muovendo anche Coop Consumatori Nordest che, a Piacenza, all'interno del c.c.i Il Gotico ha aperto una stazione di servizio a firma Enercoop, energia militante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome