Deborah Milano al Fuorisalone milanese

Nato negli anni ’60, Deborah Milano è il marchio italiano leader nel make-up di Deborah Group. Dal 2000 l’Azienda ha scelto e perseguito una precisa strategia di design con lo scopo di incrementare il valore aggiunto del brand ed offrire alle consumatrici prodotti non solo performanti ma anche belli da vedere e da toccare. Questo rapporto tra beauty e design ha portato il marchio all’ odierna personalità e i packaging a quella riconoscibilità che ne ha fatto i prodotti icona di oggi.

 

Questo obiettivo si è tradotto nella collaborazione costante e continuativa con grandi designer di fama internazionale come Mario Trimarchi e Stefano Giovannoni.


L’impegno nell’ambito del design si è ancora evoluto a livello di comunicazione dal 2008 con la presenza di Deborah Milano al FuoriSalone milanese con progetti propri, firmati da designer di fama internazionale che interpretano con grande sensibilità piccoli oggetti di design nati per il make up, trasformandoli in strutture architettoniche. Dopo “Out of Scale” (2008), “Anemoni” (2009), “Alfabeti” (2010) e “Color Suspended” (2011), “Colour Design” (2012) si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con il Fuori Salone del Mobile con il progetto “TRANSITION” curato dalla coppia di giovani designer turchi Autoban: un’installazione all’interno di INTERNI HYBRID ARCHITECTURE & DESIGN, l’evento di eccellenza in ambito Design patrocinato da INTERNI. Temi: il metissage, la contaminazione, di culture e di materiali, gli ibridi, mix tra diverse nature che creano una terza realtà, quella dell’arte.


Il Progetto
Autoban ha interpretato per Deborah il tema del metissage in maniera molto sfaccettata: gli Scaloni d’Onore dell’Università Statale di Milano, già luoghi naturalmente di “passaggio” tra due livelli, verranno rivestiti di una struttura in cui saranno incastonati 15.000 rossetti (totale quindi 30.000) colorati che si potranno toccare. Un portale “cosmetico” quindi e la reinterpretazione di un’architettura storica in una visione moderna ed originale.


Il Concept
Nell’installazione avviene l’incontro, la fusione e l’interazione di due strutture diverse: si genera una superficie nuova, frutto dell’ibridazione di un prodotto appartenente al mondo contemporaneo e di una porta storica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here