Giv acquista il lambrusco Cavicchioli

Produttori

Con questo accordo Giv, il primo Gruppo vitivinicolo italiano con un turn over di oltre 300 milioni di euro e un patrimonio di 1.250 ettari di vigneto, entra nel mondo del lambrusco con l’acquisizione del marchio modenese Cavicchioli il cui presidente, Sandro Cavicchioli ha così commentato: "l’accordo è stato sottoscritto nel segno della continuità, della valorizzazione e dello sviluppo dello storico marchio e dei suoi
prodotti. La famiglia Cavicchioli continuerà la propria attività nel settore degli spumanti e lambruschi a metodo classico con le aziende Bellei a Sorbara e Castelfaglia in Franciacorta, nonché nella gestione dei vigneti di proprietà". L’azienda vanta oggi un fatturato di oltre 25 milioni di Euro, del quale il 20% arriva dall’estero.
Corrado Casoli, presidente della società acquirente (in foto)  ha sottolineato che “il lambrusco di qualità rappresenta oggi una grande opportunità di sviluppo su tutti i mercati. Il Gruppo Italiano Vini, grazie alla grande esperienza che vanta nella produzione e commercializzazione di alcuni tra i più storici marchi dell’enologia italiana, saprà cogliere al meglio tale potenzialità e raggiungere nuovi e prestigiosi traguardi per il vitigno lambrusco e per il marchio Cavicchioli. In quest’ottica -aggiunge Corrado Casoli- Sandro e Claudio Cavicchioli continueranno a collaborare al consolidamento dell’azienda rispettivamente per la parte tecnica e per quella commerciale, mettendo la loro competenza e passione al servizio del Gruppo”.
Per Giv, la più importante realtà vitivinicola italiana il 2010 è stato un anno importante avendo già stretto in aprile l’accordo di commercializzazione degli spumanti a marchio Carpenè Malvolti firmato lo scorso 21 aprile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome