Il progetto Green Station, marchio che contrassegna il primo ristorante realizzato e finanziato da Pedon, ha fatto il suo debutto a Milano, nella centralissima via Spadari, la Via del Gusto del capoluogo lombardo: l'obiettivo è ambizioso, creare una catena di ristorazione internazionale ispirata alla sostenibilità, con proposta gastronomica basata su cereali, legumi e semi; Ogm-free, ovviamente.

Remo Pedon

"Il nostro obiettivo -precisa Remo Pedon - è aprire nelle principali capitali europee, negli aeroporti e nei centri commerciali. Il format visibile in via Spadari a Milano è quello definitivo, tranne che per alcuni aggiustamenti che implementeremo nei prossimi locali. Green Station è secondo noi il luogo ideale per una colazione o una pausa pranzo leggere e salutari che durano mediamente una ventina di minuti. Si rivolge a tutti, non solo a vegetariani e vegani, ma anche a chi ama variare la propria dieta.
Ogni settimana l'offerta sarà completamente rinnovata con la creazione di dieci piatti inediti, a cura degli chef Green Station".
Nel nuovo e primo Green Station milanese - in Via Spadari, lo ricordiamo, si trova anche Peck, il tempio della gastronomia milanese - lavorano nel complesso 11 persone. Ha 60 posti all'interno più una ventina nel dehors di prossima realizzazione.
Green Station è seguito da una società controllata dai Pedon, ma distinta e autonoma rispetto al gruppo. La strategia di sviluppo non prevede la proprietà di immobili e muri, ma l'affitto dei locali.
La produzione del format è seguita da Massimo Tonin, che è il responsabile sviluppo di Green Station.

Un gruppo famigliare ma internazionale
Pedon, gruppo italiano, vicentino per la precisione, nato nel 1984 per opera dei tre fratelli Franco, Sergio e Remo Pedon, è oggi un importante player nel mercato dei cereali, dei legumi e dei semi, dalla lavorazione alla distribuzione. Su un fatturato 2016 di 100 milioni di euro, la Gdo contribuisce per 74 milioni. Per Gruppo Pedon lavorano 600 addetti, 200 dei quali nel quartier generale di Molvena (Vi).
L’azienda esporta e commercializza in 45 Paesi del mondo sia prodotti a marchio proprio sia private label per le catene della distribuzione, con oltre 100 linee e più di 3.000 referenze.
Due le società principali del gruppo: Pedon S.p.A. si occupa del confezionamento e della distribuzione di legumi, cereali e semi; Acos Commercial S.p.A. cura la produzione e la vendita di commodity agricole all’industria di trasformazione alimentare e conserviera.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here