Gruppo Abate acquisisce l’ipermercato Carrefour di Catania

Retail

Le voci si rincorrevano da qualche tempo, senza conferma, ma, già dalla scorsa settimana, l'ipermercato ha cominciato operazioni di dismissioni e prodotti: oggi arriva, definitiva, la notizia che l'insegna Carrefour sparirà anche dalla Sicilia, sostituita, già a partire da febbraio dalla firma IperFamila, insegna del gruppo Selex utilizzata per gli store di metratura superiore a 3.500 mq.
Per il gruppo Abate, già proprietario del c.c.i Etnapolis (oltre 120 attività commerciali suddivise su due piani tra cui Leroy Merlin, Emmelunga, Expert, Media World, OVS, Zara, il Warner Village con 12 sale cinematografiche e un'ampia zona di ristorazione), l'acquisizione dell'ipermercato, la cui superficie è di circa 18.000 mq, fa salire a 55.000 mq la superficie commerciale totale gestita dal gruppo, con una rete di più di 80 store tra affiliati e di proprietà.
Gruppo Abate, impresa famigliare attiva in Sicilia da cinquant'anni dove, prima di entrare in Selex nel 2007, operava con le insegne Abate Superstore, Alis e Alider, ha registrato un giro d'affari di oltre 300 milioni di euro. Inoltre, Gruppo Abate è presente anche nel Consorzio Sicilia discount, di cui detiene il 25%, e nella Palermo discount, un network di 150 discount in Sicilia e in Calabria nato dalla fusione di Ergon di Ragusa, Cigap di Messina e la Alioto di Palermo) e di cui Abate detiene il 25%. Di recente, il gruppo ha aggiunto una nuova partecipazione industriale nella Salumi Santangelo, che produce il salame dei Nebrodi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome