I Carrefour planet appena aperti crescono bene, ma meno dei siti pilota

Retail

Considerando la crisi economica in Europa il nuovo concept Carrefour planet sta facendo "molto meglio" del previsto. Questo è il sunto della presentazione di mercoledì scorso di Jose Carlos
Gonzalez-Hurtado
direttore commerciale Carrefour al World Retail Congress di Berlino.

500 negozi da convertire
Anche se la strategia è stata rallentata è comunque previsto di convertire 500 negozi al nuovo concept entro il 2013, mediante i quali verrebbe generato un 18% aggiuntivo alle vendite totali, entro il 2015. Carrefour ha negozi planet in Francia, Belgio, Spagna, Italia e
ora la Grecia, dove il primo punto vendita aperto all'inizio di questo
mese.

I siti pilota crescono di più dei pdv aperti da poco
Gonzales Hurtado ha confermato che sono positive le prestazioni dei quattro negozi pilota Carrefour planet in funzione con un +13% del numero di clienti e un +14% del fatturato nei primi sei mesi dell'anno.
Tuttavia è emerso che che la crescita dai negozi pilota è superiore a quella osservata nei negozi Planet appena aperti. E se da un lato Gonzales Hurtado ha descritto il nuovo concept come la "migliore innovazione degli ultimi 30 anni" dall'altro ha ammesso che Carrefour aveva "commesso degli errori". Ha detto che l'ottimismo iniziale dell'insegna sul nuovo formato è stato eccessivo e, facendo autocritica, si è posto la domanda: "se avessi saputo allora, nel settembre 2010, quello che so adesso, sarei stato così rialzista? La risposta è no. Il mercato e l'economia mondiale sono cambiati, ma sta andando molto meglio di quanto mi aspettassi, nonostante tutto questo".

Planet in Brasile?
Quando è stato chiesto se il Brasile potrebbe essere un mercato maturo per il formato Planet, Gonzalez-Hurtado è rimasto evasivo. "Stiamo facendo molto bene in Brasile, siamo il rivenditore numero uno, ma il paese è sempre nel nostro radar. Per il momento in cui ci troviamo continueremo la fase di roll out in Europa".
Del resto il futuro del business di Carrefour in Brasile è stato oggetto di speculazione. All'inizio di quest'anno, un piano per fondere le sue attività locali con il più grande retailer del Paese, la Cbd, è saltato. Ci sono state voci che altri rivenditori interessati, tra cui Walmart Stores, ad acquistare business brasiliano Carrefour.
(fonte Just-food)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here