Ikea innova passando dai sensi e dal digitale

    Da una parte facilitare l’accesso agli acquisti online, introducendo punti di ritiro self-service per coloro che dovessero avere problemi con le consegne a casa o in ufficio. Dall’altra, dare un nuovo senso agli acquisti fatti in negozio, introducendo percorsi esperienziali che consentano di apprezzare al meglio la scelta che si va a fare. È questo il doppio percorso sul quale punta Ikea: “Non si tratta di fare una scelta a monte -commenta Sara del Fabbro, deputy country manager Ikea Italia Retail- ma di creare le condizioni perché ciascun consumatore possa scegliere secondo le proprie esigenze e preferenze. La domanda che ci facciamo non è più ‘Cosa voglio vendere?’, ma ‘Come possono farlo al meglio in modo che il cosa, il come e il quando possa deciderlo il cliente?”.

    “Fino a 5 anni fa -continua del Fabbro- l’unico punto di contatto con i clienti era lo store fisico; poi abbiamo iniziato a innovare sul fronte dei canali e dei formati”.

    A fine settembre 2018 il colosso dell’arredamento ha presentato nello store di San Giuliano Milanese #IKEAstorevolution, nuovo concept che vuole lavorare sull’esperienza e sulla connessione emozionale con ambienti e oggetti. “Il cliente può vivere esperienze multisensoriali grazie all’utilizzo di profumi e suoni che appartengono alle nostre case e ne evocano suggestioni e sensazioni: nello spazio lavanderia si respira il profumo di bucato appena fatto, mentre nell’area bagno i consumatori sono accompagnati dal suono dell’acqua che scorre e dall’aroma di shampoo. In questo modo seguiamo l’evoluzione dei consumi, sempre più legati al coinvolgimento di tutti i sensi della persona”. Dalla sensorialità alla tecnologia: “Uno strumento utile ad amplificare l’esperienza del cliente con l’utilizzo di schermi interattivi che lo guidano nella scelta dei prodotti più adatti alle sue esigenze”.

    All’interno del Market Hall, nell’area del tessile, è presente un servizio di ricamo grazie al quale si può personalizzare un cuscino con le proprie iniziali o una frase oppure ricevere spunti e consigli su come utilizzare i tessuti in vendita, il tutto con l’ausilio di macchinari e la maestria del personale dello store. Nell’area dedicata alla cucina è invece allestita una postazione per showcooking dove vivranno i prodotti del range Ikea

    Restando nell’ambito delle novità, Ikea Italia ha da poco lanciato nei tre punti di vendita di Milano (Carugate, Corsico e San Giuliano) i locker, armadietti blu installati all’esterno dei negozi che funzionano come punti di ritiro self-service attivi 24 ore al giorno per gli acquisti online. “Una scelta dettata dalla volontà di assecondare le esigenze di chi vuole acquistare via internet -chiarisce Sara del Fabbro-ma è fuori casa durante il giorno e non ha il servizio di portineria”.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome