Il minimalismo di Muji punta all’Italia

Essenzialità, funzionalità e minimalismo: questi i punti di forza della filosofia di Muji, retailer giapponese nato nel 1980 e presente in Italia dal 2004, per uno stile mai strillato sia nell’architettura degli store sia nelle proposte assortimentali. Come recita il nome completo Mujirushi Ryohin, che significa “no brand, quality products”, il gruppo si pone l’obiettivo di proporre prodotti che rispondano a un certo stile e a un modo di vivere pratico, in grado di creare benessere, ma sempre rispettosi dell’ambiente e durevoli nel tempo. Una filosofia sottolineata da Naoto Fukasawa, membro dell’advisory board di Muji, in occasione dell’apertura del flagship store di New York, nel semplice concetto “Muji is enough”. Secondo Fukasawa il vero lusso è là dove i prodotti sono della giusta dimensione, sono realizzati con i giusti materiali e hanno la giusta funzionalità. Per esprimere in forma grafica questo concetto, Muji ha coinvolto l’artista giapponese Yunoki Samiro, interprete dell’arte folk giapponese ‘Mingei’.



muji_interno1Forte di tre principi base- selezione dei materiali, ottimizzazione dei processi produttivi, semplificazione degli imballaggi- la società conta su un fatturato di 1.830 milioni di euro e 6.160 dipendenti per una rete di vendita che complessivamente annovera 401 store in Giappone (284 diretti e 117 con licenza) e 301 punti di vendita in 25 paesi nel mondo. In Italia Muji vanta un totale di 9 negozi in città di rilievo quali Milano, Roma, Torino, Bologna e Venezia. Alla rete fisica si affianca eCommerce, presente in quasi tutti i Paesi. Tra gli obiettivi della catena spicca lo sviluppo della presenza nel nostro paese affinché si possa ampliare la notorietà del brand. “Vogliamo aumentare la superficie dei nostri store italiani per offrire una gamma più ampia della nostra offerta, portandola dalle attuali 2.000 referenze a 3.000 item -commenta Horiguchi Kenta, presidente di Muji Italia-. Siamo alla ricerca di location adeguate sia in centri città sia nei centri commerciali”.muji_interno2

Il 2016 sarà anche l’anno del concetto “Compact Life”, inteso come modo di vivere gli oggetti in maniera pratica e senza sprechi, individuando i prodotti che svolgono una o più funzioni, risparmiando spazio e rendendo la vita più confortevole. L’Italia vedrà anche il lancio del progetto Found Muji: una attività volta a ricercare i migliori prodotti della tradizione locale nelle varie regioni del mondo, per poterli riproporre nell’uso quotidiano, valorizzando la memoria per recuperare e mantenere in vita oggetti belli e funzionali.

In tema di comunicazione, l’anno prossimo partirà la campagna globale Colour of Earth realizzata attraverso fotografie scattate nelle isole di Raja Ampat in Indonesia per sottolineare il rispetto dell’ambiente e della natura propri dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome