Interdis si rafforza in Sardegna

Retail

Più forza e maggior presidio per Interdis in Sardegna. Gruppo distributivo costituito da 18 imprese socie presenti in 15 regioni italiane, Interdis accoglie nel circuito Sidis (l'insegna nazionale di gruppo) 11 punti di vendita della rete Sigma acquisiti da Gruppo Isa, impresa mandante di Interdis e leader nella distribuzione sarda.


Acquisizione in due fasi
Il passaggio da Sigma a Sidis si perfezionerà in due fasi: un primo gruppo di 7 punti di vendita, con un fatturato di oltre 7 milioni di euro, ubicati tra Sassari e Olbia, diventano Sidis, dopo un decennio in Sigma.
Gli altri 4 punti di vendita (fatturato di circa 2 milioni di euro), tutti nell'Oristanese, acquisiranno l'insegna Sidis tra fine 2013 e gennaio 2014.

Isa supera quota 370 pdv
Con l'acquisizione degli 11 punti di vendita che facevano capo a Sigma, Gruppo Isa, guidato da Pierpaolo Palmas, presidente, conferma la sua posizione di leader in Sardegna. L'impresa di Villacidro porta a 371 i punti di vendita sul territorio sardo con le insegne Nonna ISA, Sidis e Puntodi.

Previste repliche dell'operazione
Dal punto di vista di Interdis, l'operazione portata a termine in Sardegna costituisce un'ulteriore tappa nel processo di estensione del presidio territoriale intrapreso a livello nazionale. "Diamo il benvenuto ai punti di vendita entrati nell'orbita del Gruppo -afferma Giorgio Santambrogio (in foto), direttore generale di Interdis
salutandone l'ingresso come la riprova che la nostra filosofia di sviluppo sta riscuotendo consensi in tutto il territorio nazionale. Siamo certi che questo importante risultato ottenuto in Sardegna si ripeterà presto in altre realtà della Penisola".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here