Intermedia si scioglie. Auchan e Metro verso una nuova alleanza

Retail

Dopo vent'anni di attività, chiude i battenti Intermedia 1990, la centrale acquisti nata nell'ottobre del 1989 per volontà di Lombardini Holding e Gruppo Garosci della quale facevano parte Auchan e Sma, Metro, Pam, Bennet, Lombardini e il Gruppo Sun (Cadoro, Gabrielli, Italmark, Orvea e Superconti).



La decisione del Consiglio di Amministrazione, in seguito alla volontà di tutti i soci di porre termine all'iniziativa comune entro la fine dell'anno, è certo destinata a modificare fortemente gli equilibri della gdo italiana e ad aprire nuovi scenari, che si verificheranno il prossimo anno.

In discussione, soprattutto, è stato messo il ruolo stesso svolto oggi dalle supercentrali, la loro rigidità in un mondo che, invece, richiede sempre più flessibilità.

Conferma Gruppo Pam: “Intermedia è un modello di supercentrale superato e troppo complesso, non più in grado di rispondere alle esigenze di flessibilità richieste dal mercato. Saper guardare oltre il modello negoziale, riconducibile a questo genere di struttura, potrà generare importanti opportunità per l'intera filiera, non solo per industria e distribuzione, ma anche -e soprattutto- per il consumatore finale”.

Di fatto, mentre Auchan, Sma (con il master franchising Crai) e Metro, con i loro numeri, volumi e forza per trattare con i fornitori anche in virtù dei loro collegamenti internazionali, prevedono la possibilità di un nuovo percorso comune, che non esclude l'apertura verso altri operatori nazionali, i soci italiani -Pam, guidato dalle famiglie Bastianello, Dina e Giol, Lombardini e Bennet (famiglia Ratti) Gruppo Sun- hanno deciso di prendersi un periodo di riflessione, gestendo da soli gli acquisti.

Non è esclusa l'ipotesi di creare collaborazioni più flessibili, in grado di cogliere opportunità contingenti per singoli mercati e canali, evitando legami troppo gravosi in termini di risorse, sia finanziarie sia umane.

Serpeggia, comunque, anche il dubbio che la mossa possa anche essere una premessa ad eventuali cessioni.

I numeri

Per quanto riguarda il fatturato aggregato alla vendita, Intermedia nel 2008 ha vendite aggregate pari a 13,1 miliardi di euro, che nel 2009 sono diventati 13,6, a fronte di 6,3 miliardi di acquistato del 2008, valore sceso a 6,1 del 2009. A livello di quote di mercato, questi dati attribuiscono a Intermedia un peso di circa il 18,4% (dati Nielsen luglio 2009) destinata ad aumentare ulteriormente intorno al 2% (ndr, Nielsen non rileva Metro il dato è frutto di valutazioni aziendali).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome