Istat: l’elettronica spinge gli ordinativi

Research

Sono ancora piccoli, ma i segnali di ripresa si stanno moltiplicando. Gli ultimi arrivano dai dati di fatturato e degli ordinativi industriali rilevati dall'Istat. A settembre il fatturato ha fatto segnare +0,1%, poca cosa ma il fatto importante è che le vendite interne sono cresciute dello 0,7%. I beni strumentali sono in crescita del 2,7% a riprova che il sistema sta tornando -prudentemente- a investire,  mentre i beni di consumo sono ancora in calo.

Riprende l'auto

Per il fatturato l'incremento più rilevante su base annua si registra nella fabbricazione di mezzi di trasporto (+13,5%), c’è quindi fiducia che per il settore dell’automotive il peggio è alle spalle. E siccome le vendite di auto sono una cartina di tornasole dello stato di salute di un’economia, significa anche che si può essere più ottimisti per i prossimi mesi. Nel confronto con il mese di settembre 2012, l'indice degli ordinativi segna un aumento del 7,3%.

Bene l'elettronica

L'incremento più rilevante si registra nella fabbricazione di computer e prodotti di elettronica (+39,5%), si tratta soprattutto di produttori italiani che assemblano componenti e che si offrono alla fascia bassa di un mercato che appare ben lontano dalla saturazione.
D’altronde sono proprio tablet e smartphone che continuano a garantire redditività alle catene di elettronica di consumo. Le vendite di elettrodomestici ed elettronica di consumo del mese di agosto e di settembre hanno fatto segnare, secondo le analisi di Aires, l'Associazione  italiana dei rivenditori di elettrodomestici ed elettronica, un’inversione di tendenza con un recupero in valore di circa 1,8% rispetto agli stessi mesi del 2012 e questo grazie all’introduzione di nuovi modelli di tablet e telefonini, ma anche per l’effetto del bonus fiscale sulle ristrutturazioni edilizie, che consente di ottenere agevolazioni per le spese fino a 10mila euro legate all’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (frigoriferi, forni ecc) purché di alta efficienza energetica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here