Italiani contenti della mamma, insoddisfatti del conto in banca

Retail

Gli italiani forse non sono verdi. Ma di sicuro si sentono al verde.
E lo conferma anche la parte dedicata alle condizioni economiche e sociali delle famiglie pubblicata nell'ultimo annuario statistico italiano dell'Istat. Dai dati emerge che il 41% delle famiglie italiane ritiene di avere nel 2007 peggiorato le sue condizioni economiche. Il dato è come al solito più forte al Sud, dove la quota raggiunge il 44,3% mentre nel Nord si ferma al 39%. Scendendo nel dettaglio regionale il divario tra la meno insoddisfatta (il Trentino Alto Adige con il 29,7%) e la meno contenta (la Sicilia, con il 49,6%) ammonta a 20 punti, ma la tendenza è leggermente in decrescita rispetto al passato. Nel 2006 il risultato a livello nazionale era infatti del 43,4%, dopo anni di risultati ancora più negativi. Solo il 7,3% delle famiglie residenti nel Nord considera però migliorata la propria situazione economica rispetto al 2006, mentre nel Mezzogiorno tale quota scende al 4,9%. All'opposto, il 7,6% delle famiglie residenti nel Centronord la ritiene molto peggiorata, mentre nel Mezzogiorno tale quota sale al 12,5%. Il 55,9% delle famiglie ritiene adeguate le proprie risorse economiche e il 36,3% scarse. Decisamente contenuta la quota di famiglie che definisce le proprie risorse economiche ottime (appena l'1,1%), mentre il 5,6% le ritiene insufficienti.

● L'accesso ai servizi

L'indagine sulla condizione delle famiglie esamina anche altri aspetti della quotidianità familiare. Segnala una diffusa insoddisfazione per l'accesso ai servizi di pubblica utilità, con punte di particolare disagio per le forze dell'ordine e i centri di pronto soccorso e di netta insoddisfazione per gli uffici postali. Una parziale eccezione è rappresentata dai servizi commerciali. Solo il 21,7% degli italiani infatti denuncia difficoltà di accesso ai negozi alimentari al dettaglio, con quota che sale al 31,5% se riferita ai soli supermercati. Le differenze territoriali sono abbastanza contenute: per quanto riguarda il dettaglio tradizionale si va dal 23,8% del Sud al 20,8 del Centro. La regione con il più alto indice di insoddisfatti dell'accesso è la Basilicata (29,6%), con il più basso il Trentino (15,5%). Per quanto riguarda i super, nel Sud le difficoltà sono segnalate dal 35% degli italiani, al Centro dal 29,7%. A livello nazionale si tratta, però, di un dato in continuo miglioramento che nel 2005 riguardava il 32,9% delle famiglie.

● Le relazioni personali

C'è però un campo in cui gli italiani si ritengono pienamente soddisfatti: i rapporti familiari e amicali. Considerando le persone di oltre 14 anni, la quota di soddisfatti delle relazioni in famiglia è del 90,1%, mentre solo l'1,5% le giudica per niente soddisfacenti. Per quanto riguarda i rapporti di amicizia, la quota dei soddisfatti sfiora l'82%.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here