Italiani più propensi al consumo socialmente consapevole

Sostenibilità

Il tema della sostenibilità è molto sentito tra gli italiani tanto che cresce il numero di connazionali che ha acquistato prodotti e/o servizi da aziende impegnate socialmente negli ultimi sei mesi (+12%). Complessivamente i green addicted disposti a pagare di più per prodotti provenienti da aziende che hanno sviluppato programmi di responsabilità sociale raggiungono la quota del 45% (cinque punti in più rispetto alla media europea), mentre coloro che vorrebbero lavorare per un’impresa con un positivo impatto sociale e ambientale rappresentano il 53%. Questi dati, provenienti dalla survey Global Corporate Citizenship realizzata da Nielsen, mettono in luce un consumatore che vuole essere informato su come le imprese operano su tutta la filiera produttiva e se lo hanno fatto in modo responsabile; perché oggi l’impegno delle imprese in progetti di Corporate social responsibility è un fattore di scelta da parte degli italiani. Tra le motivazioni che guidano gli acquisti consapevoli dei consumatori italiani vi sono l’impegno delle aziende per la riduzione della mortalità infantile (62%), per la disponibilità di acqua potabile sul pianeta (58%), per l’eliminazione della povertà estrema e della fame (56%).

Uno sguardo all’estero

Slovenia, Grecia, Portogallo e Austria sono i Paesi dell’Eurozona con la più alta percentuale di consumatori che ha acquistato da aziende responsabili. Viceversa, Paesi Bassi e Belgio sono le aree geografiche con la più bassa proporzione tra acquisti consapevoli e intenzioni di acquisto responsabili. A livello globale, la ricerca Nielsen rileva che il 55% dei consumatori è disposto a pagare di più per prodotti e servizi di aziende con programmi di responsabilità sociale; una quota in crescita rispetto al 2012 di 9 punti percentuali. Nello specifico in Asia Pacifico, Medio Oriente e America Latina i consumatori sono maggiormente disposti a pagare un premium price per prodotti green.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here