La shopping experience Coin si consolida in tutta Italia

Retail

Il 7 Aprile è stato inaugurato a Lecco un negozio Coin derivante da una conversione Upim, il giorno successivo è stata la volta della conversione a Reggio Calabria e il 13 Aprile il terzo negozio Coin a Pisa, cui sono seguite le inaugurazioni di Pavia, Messina e Parma. “Complessivamente –dicono dall’azienda- entro la fine di aprile saranno 6 i negozi ex Upim ristrutturati e riaperti con il format Coin: i primi risultati di vendita e di affluenza del pubblico sono molto positivi”.
"Completata questa prima fase di riconversione –dicono ancora da Coin- è iniziata la seconda fase, con la chiusura, nella prima settimana di
aprile, di ulteriori 13 negozi Upim che, dopo le attività di ristrutturazione, riapriranno entro la prima quindicina di maggio con la formula OVS industry".
 Complessivamente, nel 2010 l’attività di conversione sarà in parte ridimensionata rispetto all’ultimo triennio (circa 20 negozi ristrutturati all’anno) per poi riprendere non appena sarà conclusa la riapertura
dei 64 negozi ex Upim con insegna OVS industry.


I partner di Coin

Per la riconversione dei negozi, Coin si è affidata New Store Europe Italia, chiamata a dirigere i lavori dei 6 punti di vendita, per un totale complessivo di circa 13.000 mq.
New Store Europe è infatti una multinazionale europea specializzata nell’arredo di spazi commerciali, con la sua filosofia “chiavi in mano” si occupa della nascita del concept, attraverso la creazione del progetto; della gestione (curando l’allestimento, la consegna e il montaggio); e della manutenzione.

Per garantire l’apertura nell’arco di due settimane dei sei store
Coin (aperture avvenute, appunto, tra il dal 7 al 21 Aprile), New Store Europe Italia ha coinvolto più di 100 installatori, movimentato oltre 70 bilici di merce e montato circa 14.500 elementi d’arredo fra ripiani, pannelli e pedane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here