L’e-commerce fa bene al business delle pmi

Produttori

Una pmi italiana su quattro ha già attivato un proprio sito internet, ma solo il 14% di queste lo utilizza per l’e-commerce. Questo secondo la ricerca -realizzata da Doxa per PayPal, società leader nei servizi di pagamento on-line- condotta su un campione di 630 aziende italiane con un massimo di 50 addetti. Il settore maggiormente rappresentato online (34%) è risultato essere quello del Terziario e servizi, seguito da Industria e commercio all’ingrosso (27%), Professionisti (24%) e da ultimo Commercio al dettaglio (21%).

Potenzialità e criticità
A dimostrazione di quanto l’interesse verso il web sia in crescita
anche presso le pmi, alcuni dati: il 14% delle aziende con un sito
attivo lo ha creato nell’ultimo anno; il 26% di quelle che non sono
ancora presenti in internet si è proclamata interessata ad aprire un
sito o un negozio on-line, e di queste un 10% ha dichiarato di avere
intenzione di farlo entro un anno.
Tra i fattori che invece rappresentano un maggior freno allo sviluppo dell’ecommerce quale strumento di business, le risposte delle aziende -sia quelle già on line sia di quelle non ancora presenti in rete- hanno evidenziato al primo posto la mancanza di tempo per seguire il progetto e raccogliere le informazioni necessarie, ma anche l’assenza di sostegni o incentivi da parte delle istituzioni.

Non solo per immagine
Per il 55% delle pmi presenti sul web, il target primario del sito sono i consumatori, mentre il 35% lo utilizza anche per le attività B2B. Nella maggioranza dei casi (65%) il sito è vissuto principalmente come un mezzo per dare visibilità all’azienda, e infatti il 78% identifica il principale vantaggio nel miglioramento dell’immagine del proprio brand, ma in molti lo considerano anche un vero e proprio strumento di business. Così il 21% indica tra le finalità del sito aziendale quello di trovare nuovi clienti, il 20% lo considera un canale per vendere i propri prodotti e servizi e il 15,5% uno strumento per incrementare le relazioni con i clienti esistenti.

Le potenzialità dell'e-commerce
Per l’85,6% delle pmi intervistate, l’e-commerce rappresenta un canale commerciale in più che permette di allargare il business anche oltre confine, per l’81% consente di ridurre i costi di mediazione e per il 75% consente di accedere a prodotti altrimenti non reperibili. Queste indicazioni sono condivise dal 100% delle aziende con sito web che utilizzano PayPal per le transazioni on-line. Per il 51% delle aziende che hanno riscontrato un aumento dei margini grazie alle attività on-line, l'incremento è stato superiore al 5%, percentuale che sale all'11% per quelle dotate di servizio di e-commerce che utilizzano PayPal quale sistema di pagamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here