L’Emilia-Romagna ottimizza le eccedenze ortofrutticole

Produttori

È stato raggiunto l'accordo tra Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna e Caab Mercati per la creazione in tempi brevi all'interno del Centro agroalimentare del capoluogo felsineo di una piattaforma per la raccolta e la distribuzione gratuita di prodotti ortofrutticoli in eccedenza, da destinare ai bisognosi attraverso gli enti di beneficienza.
L'intesa, che sarà sottoscritta formalmente nei prossimi giorni, prevede la messa a disposizione dal parte del Caab di spazi adeguati e dei servizi necessari per il decollo del progetto entro fine aprile.
L'iniziativa rientra nell'ambito degli interventi di gestione e prevenzione delle crisi di mercato nel settore ortofrutticolo previsti dall'Ue.

Ottimizzazione logistica
La nascita della piattaforma all'interno del Caab favorirà dal punto di vista logistico lo sviluppo del progetto, facilitando inoltre l'esecuzione dei controlli richiesti dalla normativa comunitaria, che saranno svolti dalla Regione insieme alla Province e alla Guardia di Finanza.

“In questo modo -ha commentato l'assessore all'Agricoltura Tiberio Rabboni-, prende avvio il progetto della Regione di far nascere sul territorio regionale una serie di piattaforme per la distribuzione gratuita di prodotti ritirati dal mercato, analoghe a quella già esistente ad Imola. L'obiettivo è di razionalizzare i costi di trasporto ed allargare il numero dei potenziali beneficiari”.

Dall'inizio dell'anno, sono già state distribuite su tutto il territorio nazionale in beneficienza più di 1.600 tonnellate di prodotti ortofrutticoli provenienti dalle organizzazioni dei produttori dell'Emilia-Romagna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here