Limoni acquisisce le profumerie Garbo

Retail

Cambiano gli equilibri nel mondo della profumeria: Profumerie Limoni, catena di proprietà del fondo di private equità Bridgepoint, attiva con 500 negozi diretti, in Italia e all’estero, in grado di generare un fatturato 2009 pari a 400 mio euro) ha acquisito l'insegna Garbo.

Questa, nata nel 1991 dall’unione di profumerie indipendenti, ha operato fino a oggi con 17 store a Milano, (compresi due negozi a insegna Rosabianca) in location di primaria importanza, uno a Como, di 1.000 mq nello storico Palazzo Mantovani, dotato anche di centro benessere, e uno a Bergamo.

L’obiettivo è convertire 17 pdv nel format Limoni messo a punto in questi anni, mentre 2 saranno trasformati nel nuovo concept low cost BBasicBeauty. Seconodi piani aziendali, le operazioni di riconversione, destinate a iniziare subito, dovrebbero terminare per i primi di ottobre.

 “L’acquisizione di Garbo è funzionale al progetto di consolidamento di Limoni sul mercato nazionale, obiettivo che stiamo perseguendo su tre fronti: l’espansione diretta della rete con una decina di nuove aperture e altrettante ristrutturazioni, l’avvio del progetto di franchising con cui vogliamo penetrare i mercati secondari e accrescere la nostra quota di mercato e la nascita della nuova insegna B-Basic Beauty con cui prevediamo, a partire dal 2011, uno sviluppo diretto di circa 50/100 punti vendita all’anno per i prossimi 5 anni”, sottolinea Carlo Gianuzzi, ad di Profumerie Limoni.

Lucio Ranaudo, partner di Bridgepoint, ha commentato: “L’operazione rientra nel disegno generale di creare un vero grande polo italiano della profumeria, il cui mercato vale nel nostro paese circa 9 miliardi di Euro. Limoni ha dimostrato in questi anni ottime performance e marginalità, con un Ebitda cresciuto nel 2009 del 45%, a conferma del forte potenziale di sviluppo di questo concept store sia in Italia che all’estero”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here