L’obbligo della fatturazione elettronica tra privati. Comarch è pronta ad offrire un servizio completo ed efficace

Dopo il successo dell'introduzione in Italia tre anni fa dell’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione, la Legge di Bilancio 2018 porta con sé un'altra serie di cambiamenti e introduce l’obbligo di fatturazione elettronica anche per le fatture B2B (business to business), cioè nelle operazioni tra tutte le imprese e verso i consumatori finali.

Con l’obbligo di fatturazione elettronica tutti possessori di partita IVA saranno tenuti ad emettere le fatture, prodotte esclusivamente nel nuovo tracciato XML, solo in modalità elettronica; come previsto dal Decreto legislativo del 5 agosto 2015 n°127. La FatturaPA XML, in formato scelto dal Governo italiano e sottoscritta con firma digitale qualificata, dovrà garantire l’autenticità dell’origine del documento, la sua integrità e leggibilità. È necessario ricordare che la fattura emessa in qulsiasi altro formato o non inviata in tempo reale attraverso la piattaforma della PA, cioè SdI (Sistema di Interscambio), non ha nessuna validità legale e si considera soggetta all’applicazione delle sanzioni previste dall’art. 6 del Decreto legislativo del 18 dicembre 1997 n°471.

Con la scadenza del 1° gennaio 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica sarà esteso a tutti gli operatori economici. Inoltre, la Legge di Bilancio 2018 prevede anche l'entrata in vigore dell'obbligo di fatturazione elettronica già  partire dalle seguenti date:

  • dal 1° luglio 2018 per la fornitura di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori e per la prestazione di servizi da parte dei soggetti subappaltatori e subcontraenti negli appalti pubblici,
  • dal 1° settembre 2018 per le fatture emesse nei confronti di consumatori non facenti parte dell’Unione Europea in ambito tax free shopping (importo al di sopra dei €155),
  • dal 1° gennaio 2019 per tutte le altre operazioni tra privati.

Sulla base delle recenti modifiche introdotte dal Governo italiano, la complessità del processo di fatturazione elettronica consiste nell’emissione della FatturaPA in formato XML, nella sua transmissione  e ricezione tramite SdI (Sistema di Interscambio) e nella relativa conservazione sostituiva in formato elettronico per un periodo di 10 anni. Grazie a questo sistema, l’emittente della fattura viene assicurato che la fattura è stata consegnata al destinatario e non contiene errori. La completa automazione ed integrazione dei processi di fatturazione permettono di gestire tutte le fatture elettroniche in maniera molto semplice.

Non si può dimenticare che adeguarsi alla nuova normativa costringerà le aziende ad aggiornare i propri servizi e procedure, per gestire tuttle le fasi di fatturazione; dall’emissione della FatturaPA e la sua trasmisisone tramite SdI, alla conservazione della fattura in formato digitale. Con l’intento di aiutare le aziende in questo cambiamento, nell’adozione dei processi aziendali interni e nell’integrazione con clienti e fornitori, COMARCH offre un servizio di gestione della fatturazione elettronica completo e conforme alla normativa italiana, che include tutte le fasi del processo dal momento dell’emissione della fattura fino alla sua archiviazione.

Comarch Italia

Via Luigi Galvani 24
20124 Milano, Italia

E-mail: info@comarch.it

Richiedi informazioni all'azienda

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome