LVMH (Arnault), megainvestimento a Ginza

Retail

Mori Building Co., il più grande sviluppatore retail in Giappone, e LVMH SA (Louis Vuitton, Moet Hennessy), il più grande polo del lusso a livello mondiale (nella foto il suo patron, Bernard Arnault), sono fra i soci più importanti di un gruppo che svilupperà un complesso a destinazione retail e uffici in Tokyo.
Queste due società, insieme con Sumitomo Corporation e J. Front Retailing Co., investiranno 83 miliardi di yen (equivalenti a quasi 800 milioni di dollari), per costruire a Ginza un edificio di 13 piani con 6 livelli sotto il groundfloor. Lo ha detto lo stesso Shingo Tsuji, presidente di Mori Building, in una conferenza stampa tenutasi oggi a Tokyo.



In vista delle Olimpiadi 2020
I lavori finiranno per novembre 2016 quando si inaugureranno i 147.600 mq di superficie calpestabile.
I promotori giapponesi si stanno muovendo in vista dei Giochi Olimpici 2020 dai quali l'economia si aspetta le classiche conseguenze benefiche, almeno sul breve periodo: aumento dei consumi, della domanda immobiliare e incremento dei prezzi al mq.

Nello shopping district di Ginza, dove si concentrano le aree più care a destinazione commerciale (Ginza è la quinta shopping street mondiale più cara, secondo Cushman Wakefield, con oltre 8.000 euro al mq nel 2013), i valori sono aumentati del 9,6% in 2013 a 29,6 milioni di yen al mq, secondo quanto riportato da Kathleen Chu su Bloomberg.

Ginza è una delle top location mondiali per il commercio e soprattutto per il luxury retail, e il fatto che LVMH abbia acquistato parte del complesso significa non solo un impegno commerciale, ma un investimento a medio-lungo termine.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome