Master card: europei generosi soprattutto con se stessi

Research

Per il 60% degli italiani concedersi qualche piccolo piacere quotidiano è un diritto. Siamo nella media europa, a quanto rileva il Master Card Treat Index, uno studio paneuropeo effettuato dal circuito bancario su oltre 12.000 consumatori in otto paesi. L'analisi  ha evidenziato che, nonostante le incertezze economiche comuni a tutti i paesi europei, non si rinuncia agli acquisti personali, spendendo in media almeno 51 euro al mese per concedersi qualche piccola gratificazione. È emerso inoltre che, se due intervistati su cinque (40%) acquistano un regalo per gli altri con maggiore frequenza che per sé, spendono anche 5 euro in meno in media quando comprano qualcosa per amici o familiari.

Si regala per condividere
Uno su dieci (10%), poi, aggiunge che il motivo principale per cui acquista un regalo per qualcun altro è perché sa che avrà la possibilità di condividerlo, ad esempio regalando una scatola di cioccolatini o una bottiglia di vino.
Secondo lo studio, gli italiani spendono in media circa 58 euro, 7euro in più rispetto alla media europea, concentrando gli acquisti a Natale (26%), in occasione del compleanno (24%) e durante i saldi invernali (20% circa).

La classifica della generosità
I tedeschi sono i più “spendaccioni”, con una spesa media di 72 euro per acquisto, riflettendo forse una migliore condizione economica. Sono invece i consumatori del Regno Unito i più risparmiatori e prudenti, con 32 euro per acquisto, gli stessi che vivono meno serenamente la decisione di concedersi un piccolo regalo: un quarto (25%) confessa addirittura di sentirsi in colpa dopo aver fatto un acquisto. All’estremo opposto ci sono invece i Turchi (7%), i Tedeschi e i Russi (10%) e gli Italiani (12%): sono loro i consumatori che si sentono meno in colpa dopo essersi concessi una piccola gratificazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here