Maxi Zoo: 1.500 petstore in Europa

Maxi Zoo

A Parigi l’insegna del Gruppo Fressnapf inaugura il suo 1.500esimo punto di vendita europeo, realizzato a Pontault-Combault, alle porte della capitale francese. La prima struttura fu inaugurata il 10 gennaio 1990 quando il fondatore Torsten Toeller aprì il primo negozio Fressnapf/Maxi Zoo a Erkelenz, una cittadina nella Renania Settentrionale – Vestfalia in Germania. Oggi Maxi Zoo opera in più Paesi: Germania, Austria, Francia, Italia, Svizzera, Polonia e ancora Ungheria, Irlanda, Belgio, Lussemburgo e Danimarca.

In Italia l’insegna è attiva con 95 strutture e registra un fatturato annuo di circa 100 milioni di euro. “Siamo una nazione importante per il Gruppo per la forte espansione: abbiamo aperto nel 2018 otto punti di vendita in Italia fino a ora e ne apriremo almeno altri dieci entro la fine di quest'anno. Inoltre, abbiamo più che raddoppiato il numero dei nostri dipendenti negli ultimi cinque anni. Circa 700 persone lavorano a tempo pieno o part-time per Maxi Zoo”, commenta Gianluca Di Venanzo, amministratore delegato di Maxi Zoo in Italia.

La strategia Fressnapf per la crescita futura, denominata Challenge 2025,  prevede l’apertura, entro la fine dell’anno, di 100 negozi con l’obiettivo di un fatturato vicino ai due miliardi di euro. Inoltre l’eCommerce, già attivo in Germania, Svizzera, Lussemburgo e Danimarca, sarà lanciato nel resto d’Europa prossimamente. Torsten Toeller, il fondatore dell’azienda, spiega: “Siamo impegnati a costruire la nostra posizione come catena leader in Europa e ad ottenere una crescita redditizia in maniera sostenibile. Questo significa seguire la strada giusta per essere aziende di successo nel mondo del retail che attualmente è in rapida evoluzione. Le nostre priorità rimangono comunque l’attenzione al cliente e il motto aziendale Facciamo di tutto per semplificare, migliorare e rendere ancora più felice la vita degli animali e dei loro padroni”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome