Metro Italia sostiene l’economia dell’Abruzzo

Retail

Solidarietà concreta da parte di Metro Italia nei confronti della popolazione abruzzese per un ritorno alla normalità.
Infatti, in collaborazione con A.I.A. (Associazione Italiana Allevatori) e A.R.A. (Associazione Regionale Allevatori d’Abruzzo, Metro Italia ritirerà e distribuirà gli agnelli abruzzesi degli allevatori locali nei punti di vendita Metro Italia di Sambuceto (PE), Roma, Pozzuoli (NA) e Salerno.

Metro Italia, inoltre, lavorerà e distribuirà con il marchio Italialleva (che indica i prodotti di origine animale venduti nei punti di vendita Metro in Italia nel rispetto dei protocolli qualitativi fissati in collaborazione con AIA) il latte che veniva raccolto presso la Centrale del Latte de L’Aquila, resa inagibile dal sisma. Un’iniziativa che diventa così strumento per sostenere l’intera filiera del latte, garantendo la continuità produttiva e distributiva di un prodotto di elevata qualità.
Il latte degli allevamenti aquilani verrà conferito presso un fornitore Metro di Perugia per poi essere venduto come Uht in tutti i punti di vendita presenti sul territorio.

“In un momento di grande dolore nazionale, intendiamo contribuire fattivamente a risollevare quelle sfortunate popolazioni con quello che sappiamo fare meglio ovvero promuovendo l’eccellenza e la qualità dei prodotti agroalimentari abruzzesi” commenta Dominique Minnaert, direttore generale di Metro Italia.

Coldiretti Abruzzo stima, per le aziende della regione, oltre 100 milioni di euro di danni, di cui 20 milioni solo per gli allevamenti, aziende agricole e gli agriturismi. “L’agricoltura abruzzese e i suoi protagonisti, forte motore della regione, non possono essere lasciati soli e necessitano di tutto l’aiuto possibile -aggiunge Minnaert-. L’agnello, simbolo della festività pasquale, potrà essere anche veicolo di solidarietà per quanti vorranno acquistare presso i nostri magazzini quello di origine abruzzese, sostenendo così l’economia locale”.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here