Peck, nuova compagine societaria

Retail

Il copione era già scritto da tempo, perché Lino Stoppani, il più giovane dei quattro fratelli che gestiscono Peck, il tempio della gastronomia milanese, non aveva mai negato che alla sua azienda si stavano interessando fondi di private equity e imprenditori del settore. Si era parlato a suo tempo addirittura di Fauchon, e a questo proposito Lino Stoppani aveva dichiarato a Gdoweek che Peck non invidiava la qualità dei prodotti del retailer francese, mentre questi inviava a Peck l'eccellenza dei bilanci.

I nuovi soci
Ora però è venuto il tempo del passaggio di mano, che sarà graduale e avverrà in questa prima fase con la fuoruscita dell'azienda di Mario e Remo Stoppani, mentre Angelo, suo figlio Mauro e Lino rimarranno in veste di amministratori.
Nella società a partire dal 1°gennaio entrano Cristian Cantaluppi, che da anni si occupa di ristorazione top e Luca Monica, che si occupa di fornitura alimentare a ristoranti e  gastronomie di alto livello. Sono quindi entrati, con quote e a un prezzo non resi noti, due addetti ai lavori né poteva essere diversamente: il posizionamento di prezzo di Peck è talmente elevato rispetto agli standard che si giustifica solo con una qualità sempre all'eccellenza. Qualsiasi compromesso comporterebbe inevitabilmente un decadimento dell'immagine. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here