Per Cushman&Wakefield la Fifth Avenue è la più costosa al mondo

Retail

La Fifth Avenue a New York con un incremento dell'8,8% dei canoni di locazione continua ad essere l'indirizzo più caro al mondo per il nono anno consecutivo. Causeway Bay ad Hong Kong mantiene la seconda posizione.
New Bond Street a Londra invece scala due posizioni superando gli Champs-Elysées a Parigi - l'indirizzo che ha subito il maggiore calo dei canoni tra le prime dieci della classifica con un -9,5% - diventando la location più cara in Europa. Sono i risultati del tradizionale appuntamento con Main Streets Across the World. lo studio con cui Cushman & Wakefield fornisce un indicatore a livello globale dell'andamento dei canoni di locazione del settore retail, monitorando 269 vie dello shopping in 59 nazioni.



La metodologia
La classifica viene stilata considerando l'indirizzo più costoso in ogni singola nazione monitorata.
Tra tutte le vie dello shopping monitorate in Europa, New Bond Street a Londra con un aumento dei canoni del
19,4% è la via che ha registrato il maggiore incremento. In Asia, Linking Road a Mumbai, India, ha avuto la
crescita più forte con un aumento dei canoni pari al 33%.

Il fascino del Quadrilatero
A Milano, in Via Montenapoleone i valori dei canoni sono stabili a 6.770 euro all'anno per metro quadrato.
Thomas Casolo, Partner e Head of Retail In Town di Cushman & Wakefield Italia, commenta: "Nel mercato
retail italiano, nonostante il 2009 sia stato un anno difficile, le High Street non hanno subito forti ripercussioni
sui valori dei canoni di locazione. Quasi tutte le principali vie del lusso delle più importanti città italiane hanno
ammortizzato molto bene la contrazione economica. Oggi possiamo cominciare a dire che si ha una percezione di maggior fiducia per i mesi a venire e questa positività è confermata dalla sensazione che i principali marchi siano pronti a ripartire anche se sempre con una cautela maggiore rispetto al passato.
Per quanto riguarda l'Italia,  anche se Via Montenapoleone è scesa al sesto posto, rispetto al quarto del 2009, il valore del canone di affitto è rimasto stabile
a dimostrazione che il nostro è un mercato maturo e relativamente solido. Milano continua ad essere sempre uno dei mercati di riferimento per i marchi più importanti ed una vetrina dove è necessario essere presenti"

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome