P&G batte le stime sull’utile netto per azione

Produttori

Il fatturato netto di P&G è aumentato del 7% per il trimestre, a 19,2 miliardi dollari, grazie alla crescita in volume del 7%. La crescita organica del fatturato organico, che esclude l'impatto di  acquisizioni, dismissione e cambi, è stata del 4%.
L'aumento dei volumi è guidato da un programma di forte innovazione, una maggiore attività di marketing e supporto di merchandising. Le iniziative chiave lanciate in questo trimestre per l'Europa occidentale comprendono Always Simply Fit e Pampers Underjams.
"Siamo molto soddisfatti dei risultati di questo trimestre -ha detto Bob McDonald, presidente del Cda e Ceo- La crescita del volume è stata sostenuta come conseguenza dell'accelerazione del ritmo di innovazione e supporto di marketing. Solidi risultati nel fatturato unitamente ad una attenzione ai costi e agli sforzi di produttività, ci hanno permesso di superare i nostri obiettivi negli utili per azione. La nostra principale strategia di crescita  -  migliorare la vita di più consumatori, in più parti del mondo, in modo più completo - sta funzionando".


Dividendo in crescita da 54 anni
Sulla base della forza dei suoi risultati di business e dei risultati di cassa, P&G ha annunciato un aumento del 9,5% del suo dividendo trimestrale, all'inizio di questo mese. Questo è il 120° anno consecutivo - dal momento che P&G è stata costituita come società di capitale nel 1890 - in cui l' azienda ha versato un dividendo e il 54 anno consecutivo in cui il dividendo è aumentato. Nel corso degli ultimi 54 anni, il dividendo P&G è cresciuto a un tasso composto annuo di circa il 9,5%. Inoltre, la P&G ha aumentato a circa 6 miliardi dollari le sue previsioni per il riacquisto di azioni per l'anno fiscale 2010, in aumento rispetto alla stima precedente che era di circa 5 miliardi di dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here