Sap supporta l’innovazione delle Pmi italiane del settore retail

Tecnologie

Il mondo retail ha saputo reagire con dinamicità alla difficile congiuntura economica che ha interessato i mercati globali. In uno scenario sempre più competitivo, in cui l'agguerrita concorrenza tra distributori e il complesso rapporto di business con i produttori minacciano costantemente la marginalità, è fondamentale evolvere in modo flessibile in linea con i mutamenti del mercato e in una logica di efficienza continua. È questa una delle evidenze emerse nell'ambito del recente Sap World Tour 2010, in cui il top management di Sap, leader mondiale nelle soluzioni software per il business, si è confrontato con i Cio di importanti aziende del settore distributivo per analizzare lo scenario del retail approfondendo il ruolo dell'innovazione a supporto della crescita delle Pmi italiane operanti in quest'ambito.

Le dinamiche chiave

Tre sono le dinamiche chiave al centro dell'attenzione dei retailer vincenti: migliorare la gestione del punto di vendita e il servizio per attrarre e fidelizzare i clienti, aprirsi a nuovi mercati e introdurre efficacemente nuovi prodotti per incrementare le vendite, e migliorare l'efficienza operativa per difendere i margini. L'innovazione tecnologica rappresenta uno strumento chiave in questo senso, in quanto un adeguato sistema informativo consente di velocizzare i processi, di gestire con precisione le vendite, di accedere a dati utili in tempo reale e di ponderare la strategia di business in linea con l'andamento del punto vendita e i feedback del mercato.

Focus globale sul cliente
Sap si impegna da sempre per accompagnare le piccole e medie imprese del retail nel proprio percorso di crescita, offrendo un focus globale sul cliente, supportando i cambiamenti organizzativi con un sistema integrato, consentendo una risposta rapida ai mutamenti dei modelli di acquisto, agevolando il supply chain management e il demand planning per ottimizzare la produttività, garantendo tracciabilità e conformità alle esigenze di reportistica, e fornendo integrazione dei processi logistici, commerciali e finanziari per tutti i canali sia punti di vendita di proprietà sia franchisee all'interno delle reti di vendita. Ciò consente di migliorare l'accuratezza delle previsioni e quindi la disponibilità a scaffale, di ottimizzare la gestione della supply chain e di gestire i dati in modo integrato per migliorare la customer experience.

“In Italia il settore distributivo si presenta molto articolato e come il resto del tessuto economico italiano è caratterizzato da una consistente presenza di aziende di piccole e medie dimensioni, con fatturato e rete di vendita molto diversi per entità. In virtù di questa eterogeneità, le caratteristiche organizzative e le esigenze di business variano, determinando scenari tecnologici molto differenti -ha spiegato Clara Covini, direttore Pmi di Sap Italia-. Grazie alla competenza maturata nel mercato retail, Sap si propone di rispondere alle molteplici priorità IT con soluzioni ad hoc, sviluppate a partire da best practice internazionali e perfezionate attraverso un ecosistema di partner radicati sul territorio”.

Il caso Giochi Preziosi

Un caso emblematico, che testimonia l'importanza dell'innovazione tecnologica a supporto di una realtà fortemente strutturata e diversificata, è il Gruppo Giochi Preziosi, leader nel mercato dei giocattoli. Il gruppo, presente nel mercato nazionale, nei principali Paesi Europei e negli Usa, ha deciso di dotarsi di un sistema informativo integrato per avere completa visibilità su tutti i processi in Italia e all'estero e per poter migliorare le capacità di analisi ragionando per macrocategorie di prodotto. Il modello di crescita per alleanze ed acquisizioni ha reso necessaria l'implementazione di un gestionale integrato e in una logica di internazionalizzazione Sap si è rivelato il supporto ideale in quanto facilmente replicabile all'estero. Nello specifico, la gestione del business retail ha comportato la necessità di supportare tipici processi di questo settore: grazie alla competenza e alla possibilità di fare leva su best practice nazionali e internazionali, la struttura di Value Engineering di Sap Italia ha accompagnato il cliente nell'identificazione e valorizzazione degli obiettivi stategici e quindi nello sviluppo di un business plan che includesse tutte le aree funzionali.

Il caso Yamamay

Un altro chiaro esempio dell'importanza di un sistema informativo integrato per la gestione di una rete di vendita complessa, nazionale e internazionale, è quello di Inticom, nota con il brand Yamamay, azienda italiana leader nella distribuzione di intimo e moda mare con 70 negozi di proprietà e un network di circa 550 franchisee in Italia e 70 nel resto del mondo. Grazie a Sap è ora garantita la certezza e univocità del dato, creando le premesse per sviluppare una capacità predittiva fondamentale nel mondo del retail e del fashion. L'IT rappresenta infatti una leva strategica per la generazione di conoscenza e per il controllo dei processi interni e consente quindi una pianificazione più puntuale e una governance ottimale, funzionali ai risultati di business (nonostante la crisi, nel 2009 Yamamay è cresciuta del 15%).
In particolare, grazie a Sap è stato possibile concretizzare una campagna di marketing che puntava a commercializzare nei negozi una linea nuova ogni settimana, affrontando con successo la sfida della puntualità del riassortimento con un modello di distribuzione basato su algoritmi Sap. Inoltre attraverso la business intelligence basata sui dati di Sap, tutti i responsabili e la forza vendita hanno costantemente visibilità dell'andamento dei negozi e del successo dei prodotti ed è possibile controllare in modo puntuale la gestione dei franchisee. In generale, Sap supporta Yamamay nel suo percorso di diversificazione di prodotto e di canali di vendita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here