Tailury, una sartoria con scanner e ologrammi

    • Università: Università Commerciale Luigi Bocconi
    • Docenti:

      Sandro Castaldo

    • Studenti:

      Anna Mader, Elena Madonia Gea, Lucrezia Maltese, Felix Prosenz, Alessia Rosolia, Annika Wendt, Rebecca Yingyan Xu

    Il concept di Tailury sfrutta l’hi-tech e più specificamente un body scanner. Grazie a questo sistema è possibile prendere le misure sartoriali ai clienti molto più velocemente e con maggiore precisione di quanto possa fare un comune sarto con un nastro di misurazione. Inoltre, la tecnologia a ologramma, consente di mostrare le opzioni di progettazione in modo realistico prima di dover prendere una decisione definitiva. Ciò consente al cliente di partecipare in modo creativo e garantisce che non ci siano spiacevoli sorprese una volta che l’abbigliamento è stato confezionato. Infine, un sofisticato algoritmo combina le informazioni sui tipi di corpo, le preferenze personali e le intuizioni stilistiche per proporre soluzioni sartoriali che rispondano ai diversi stili. L’algoritmo è in grado di raccogliere le preferenze individuali come i colori, oppure le preferenze determinate dai like apposti in visione del red carpet quando si è collegati agli account dei social media o quando si viene informati direttamente con le immagini di indumenti specifici. Sfruttando i dati dei guardaroba esistenti, l’algoritmo è in grado di suggerire altri articoli ai clienti in sintonia con i gusti personali.

    I negozi di Tailury combinano un design minimalista ed elegante con molteplici funzionalità. Gli allestimenti fanno uso di divisori e porte scorrevoli automatiche che concorrono a definire un design open-space e garantiscono la privacy. Per i nuovi clienti, l’esperienza di acquisto inizia con la creazione di un account e la presa delle misure con lo scanner per il corpo. Durante questo processo e oltre, la privacy è gestita con la massima riservatezza. Dopo aver preso le misure, sono presentati i tessuti pregiati disponibili. Più in dettaglio, è possibile sfogliare un assortimento composto di migliaia di campioni di tessuto, contrassegnati ciascuno con un codice a barre univoco che il cliente può selezionare per costruire un proprio set di preferenze. Il personale di vendita è addestrato per supportare ogni cliente nella ricerca di una preselezione di opzioni di tessuto che siano conformi al proprio stile personale, che siano adeguate all’occasione e in linea con il budget dichiarato. Questo è possibile grazie a un sistema a codici a barre che consente di memorizzare i dati sui tessuti.

    La fase successiva alla misurazione e alla scelta dei tessuti prevede l’ingresso nella stanza in cui è presente la macchina per gli ologrammi. Questa attinge alle varie informazioni salvate nel database dei clienti per dare suggerimenti di progettazione e garantire una rappresentazione realistica. Durante la fase di progettazione, i clienti possono inoltre scegliere tra diversi gradi di personalizzazione, ovvero “Progettisti”, “Selettori” e “Aggiustatori”. Mentre la prima categoria consente la personalizzazione completa e la produzione è esternalizzata, l’abbigliamento selezionato dalla categoria “Aggiustatore” viene confezionato in negozio da parti di moduli prefabbricati e può essere ritirato entro 12 giorni. I prezzi medi praticati vanno da 2.250 euro per l’abbigliamento completamente personalizzato a 450 euro per le opzioni modulari.

    Tailury è presente anche online per tutte le persone di cui sono state prese le misure con
    il body scanner nel pdv. Nel web, le rappresentazioni digitali di sé stessi indossano diverse varianti di abbigliamento e possono essere guardate da ogni angolazione. Il target di Tailury è adulto con la predisposizione a valorizzare l’abbigliamento di qualità. I punti di vendita di Tailury hanno come location le migliori posizioni nelle grandi città e in altri luoghi della moda in tutto il mondo a partire da Milano.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome