Un Ipersimply prende il posto di Auchan a Triggiano

di Alessandra Bonaccorsi



L'ipermercato Auchan, locomotiva alimentare del centro commerciale Bariblu di Triggiano (Ba), chiude dopo oltre 5 anni di presenza in galleria e lascia spazio a un Ipersimply. L’apertura è prevista per il 28 febbraio. Il vecchio ipermercato che si estendeva su una superficie di circa 7.000 mq sarà sostituito da un nuovo store, di dimensioni più ridotte (4.000 mq), con un concept più moderno, competitivo, radicato nel territorio e più specializzato nella gestione del prodotto fresco. Il nuovo pdv offrirà esclusivamente food, avrà un’isola per la pescheria con pesce fresco (la cui gestione sarà affidata a un noto imprenditore della zona), e un caseificio dove si prepareranno ogni giorno mozzarella, formaggi e ricotta fresca. Ipersimply non avrà spazio, quindi, per l’elettronica di consumo “non più performante”, visti i competitor ormai radicati sul territorio, né per il tessile.
In galleria ci sarà l’inserimento, quindi, di un category killer nel settore dell’elettronica (la merceologia era stata sacrificata nel 2009, proprio per consentire l’ingresso di Auchan nel centro commerciale). Con molta probabilità sarà Expert che farebbe così il suo ingresso in Puglia dopo la separazione da Marco Polo, entrato in Unieuro.

Sono in corso intanto le trattative dell’azienda con i sindacati per evitare il licenziamento dei 119 lavoratori dell'Auchan di Triggiano. I sindacalisti hanno incontrato sia i responsabili dell'ipermercato che i rappresentanti di Apulia distribuzione, il gruppo locale che con Ipersimply andrà ad occupare parte della superficie commerciale lasciata libera da Auchan. Con i vertici di Apulia distribuzione è stato esaminato il piano di investimento che in partenza dovrebbe portare Ipersimply a riassorbire circa 55 unità lavorative. Una decina di lavoratori potrebbero, inoltre, essere assorbiti dalla nuova insegna di elettronica. Ma il condizionale è d’obbligo. Mentre gli altri lavoratori, come ci ha spiegato Francesco Pisa, “saranno comunque reinseriti, per quanto possibile, in altre strutture commerciali di nostra proprietà”. Il prossimo incontro con i sindacati è fissato per il 30 gennaio.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here