Unieuro e Iper la grande i, accordo per sviluppare 21 shop-in-shop

Nicosanti

Unieuro SpA e Gruppo Finiper, che controlla la catena degli ipermercati Iper, la grande i”, hanno ufficializzato un accordo di partnership riguardante la distribuzione di elettronica di consumo ed elettrodomestici nei reparti di elettronica dei punti di vendita a insegna Iper, La grande i.

L’accordo conferma e accelera il prosieguo di un progetto pilota avviato nel febbraio 2018, che porterà a 21 il numero di shop-in-shop a marchio Unieuro by Iper: la superficie di vendita di questi corner varierà da un minimo di 400 mq a un massimo di 800 mq.

"Nella gdo il canale dell'elettronica di consumo sta soffrendo -commenta Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro- abbiamo parlato con Marco Brunelli (patron di Finiper, ndr) e abbiamo trovato l'accordo di gestione condivisa unendo le forze e le rispettive necessità. Finora abbiamo aperto 9 spazi all'interno degli ipermercati Iper la grande i, altri 5 sono previsti per marzo per arrivare a 21 entro la fine dell'anno".

Il piano di aperture prevede l’inaugurazione di 11 nuovi punti di vendita Unieuro by Iper nel corso del 2019, che si andranno ad aggiungere ai due aperti lo scorso febbraio a Solbiate Olona (Varese) e Busnago (Monza Brianza), agli ulteriori due negozi inaugurati in ottobre a Gadesco Pieve Delmona (Cremona) e Montebello della Battaglia (Pavia), nonché ai 5 shop-in-shop inaugurati il 15 novembre a Monza, Grandate (Como), Lonato del Garda (Brescia), Arese e Magenta (Milano).

Gli shop-in-shop saranno gestiti direttamente e in totale autonomia da Gruppo Finiper in virtù di un contratto di affiliazione commerciale. Come avviene per gli oltre 250 piccoli e grandi imprenditori affiliati a Unieuro, gli shop in shop saranno gestiti mediante strutture proprie e di personale dedicato e a tempo pieno, approvvigionandosi in via esclusiva dal partner (Unieuro).

Gli obiettivi di Unieuro sono principalmente cinque:

  • ampliare il proprio mercato di riferimento all'ambito della distribuzione non specialistica, (composto da ipermercati, supermercati e negozi multi-categoria) che sviluppa grandi volumi pur non facendo dell’elettronica di consumo il proprio core business;
  • rafforzare il canale Wholesale (ingrosso, affiliazione), attualmente formato da 270 punti di vendita in franchising;
  • beneficiare dei flussi di traffico generati dai pdv Iper la grande i;
  • imprimere un impulso aggiuntivo alla propria strategia omnicanale: tutti gli Unieuro by Iper saranno, infatti, abilitati al pick&pay dei prodotti acquistati dalla clientela sulla piattaforma unieuro.it;
  • migliorare le condizioni di fornitura, grazie ai maggiori volumi di acquisto sviluppati, a vantaggio dell’offerta commerciale di tutti i canali di vendita.

 "Per quanto riguarda questo mercato, il problema della gdo è lo stock -conclude Giancarlo Nicosanti Monterastelli- noi superiamo questo scoglio grazie alla piattaforma di Piacenza".

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome