Uniqlo accelera in Europa e cerca di sbarcare a Milano

La spinta di Uniqlo verso il mercato internazionale passa dall’inaugurazione solo nel periodo 2014 di 183 nuovi negozi fuori dal Giappone, che portano il brand del fashion nipponico a un totale di oltre 700 punti vendita su territorio estero. Tra gli obiettivi dichiarati da Tadashi Yanai, presidente del gruppo Fast Retailing che controlla il marchio, figura l’apertura di un flagship store a Milano, capitale della moda made in Italy. Sembra tuttavia che Uniqlo riscontri qualche difficoltà nel reperire una location centrale che soddisfi tutti i requisiti richiesti, fattore economico compreso, soprattutto a causa di un affollamento del mercato.
Prosegue dunque l’accelerazione europea del brand, che dopo le recenti aperture a Berlino, Strasburgo e Marsiglia, cerca parallelamente un punto vendita anche a Barcellona. L’idea è di arrivare al 2020 con l’attuale giro di affari, corrispondente a circa 36 miliardi di euro, triplicato, ponendo talora maggiore accento sul cuore pop del fashion giapponese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here