Zalando alza la competizione con il pagamento posticipato

I distruptor, online od offline che siano, continuano a fare il loro lavoro di "elevatori delle aspettative", fissando nuovi livelli di servizio che per i consumatori diventeranno presto scontati e per i competitor uno scomodo termine di paragone. Da ultimo arriva il nuovo servizio di pagamento posticipato introdotto da Zalando in Italia, che consente agli utenti di acquistare prima, rimandare indietro alcuni prodotti e pagare successivamente solo quello che si è scelto di tenere.

Una piccola grande rivoluzione per il mondo dell'eCommerce fashion che offre ispirazione a tutti e cambia le regole del reso, abbattendo l'annessa "ansia da restituzione" e "da taglia giusta", e spingendo ulteriormente le vendite online. I consumatori potranno infatti provare tutti i capi ordinati e pagare dopo solo quelli che vogliono tenere. Un tipo servizio che ad oggi nel nostro Paese non era ancora offerto e di cui sentivamo parlare solo nelle grandi città e da parte di marchi del lusso.

Il servizio Prova prima, paga dopo di Zalando è invece disponibile per tutti i clienti che acquistano con carta e “Bonifico Bancario posticipato entro 18 giorni”.

Come sottolinea Lorenzo Pretti, responsabile della strategia commerciale per il Sud Europa di Zalando: “Il nostro obiettivo è quello di offrire la massima personalizzazione per i nostri clienti, che nei diversi Paesi europei hanno differenti necessità, le quali cambiano nel tempo. In Francia abbiamo testato e lanciato con successo il sistema di pagamento posticipato con carta nel 2016. Per i clienti francesi, questo era un modo di pagare online completamente nuovo e oggi circa un terzo dei clienti francesi utilizza questa opzione di pagamento. Non vediamo l'ora di vedere i risultati anche in Italia”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome