A Bologna nasce FICO, expo permanente del food

Retail

Una megaesposizione permanente dell’agroalimentare italiano. Nascerà all’interno del Caab di Bologna e prenderà il via negli stessi mesi dell’Expo milanese. Si tratta di FICO, acronimo che sta per Fabbrica italiana contadina,  una struttura che su 80mila metri quadrati rappresenterà le principali filiere produttive del cibo made in Italy.

A promuovere l’iniziativa il Caab, la società controllata dal comune che gstisce i mercati generali di Bologna, che ha già trovato l’adesione di Eataly. L’idea è di coinvolgere una larga platea di operatori che sottoscrivano le quote di un fondo immobiliare creato ad hoc, con durata quarantennale e capitale che potrà andare da un minimo di 95 a un massimo di 400 milioni di euro e che sarà gestito da Prelios sgr.

I numeri che ruotano attorno all’iniziativa sono imponenti. La previsione è di oltre 6 milioni di turisti all’anno per una struttura che avrà anche una grande area di ristorazione (10.600 metri quadrati), una zona di 2.000 metri dedicata alla ricerca e 9.300 metri di mercato.
La struttura che sarà a impatto ambientale minimo (energia verde e prodotti in vendita a km0) creerà 8500 nuovi posti di lavoro tra occupati diretti e indotto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here