SpazioPro, nuova linfa per l’elettronica

    • Università: Università Commerciale Luigi Bocconi
    • Docenti:

      Sandro Castaldo

    • Studenti:

      Olga Brambilla, Marco Calzolari, Alberto Sironi, Anna Colarusso, Sergio Litteri, Agnese Strano

    Le catene di distribuzione dell’elettronica sono da tempo sotto pressione a causa della crescente concorrenza dell’eCommerce: innovare diventa sempre più la necessità. SpazioPro vuole essere una soluzione per il riposizionamento dei retailer fisici sul mercato. Si pone come obiettivo lo sfruttamento di esigenze che l’eCommerce per definizione non è in grado di soddisfare: un’experience coinvolgente, la possibilità di ricevere consigli personalizzati da esperti del settore e servizi pre e post-vendita per seguire il consumatore in ogni fase.
    Sarà, infatti, possibile provare i prodotti prima dell’acquisto sia instore sia a casa per un periodo limitato a pagamento e seguire dei corsi di apprendimento e di perfezionamento riguardo l’utilizzo dei prodotti acquistati. SpazioPro, tuttavia, si pone anche l’obiettivo di colmare il gap rispetto all’online e si propone di creare una community attiva. Infatti, i consumatori potranno recensire i loro acquisti così da permettere ai nuovi clienti di osservare, tramite dei totem touchscreen presenti in negozio, commenti e recensioni di chi ha acquistato quei prodotti. Il personale addetto ad ogni area sarà altamente specializzato, orientando il cliente verso la scelta più adatta alle sue necessità. La selezione dei prodotti presenti instore sarà accurata, saranno presenti unicamente prodotti di fascia medio-alta e le tipologie di prodotti presenti si troveranno suddivisi per aree.
    All’interno del negozio, il visitatore potrà osservare da vicino il funzionamento dei prodotti e le loro potenzialità e scegliere quali testare. Nell’area foto è installato un albero artificiale e gli interessati potranno fotografare il soggetto con diverse macchine fotografiche, scoprire le funzioni di ogni prodotto con il supporto attivo del personale per trovare quello più idoneo. Nell’area salon gli hair stylists saranno lieti di fare una piega -a pagamento- con phon e piastra scelti dai consumatori finali e quest’ultimi verranno indirizzati e supportati nella scelta a seconda, per esempio, della tipologia di capello.
    Nell’area tech saranno presenti pc, tablet, smartphone e wearable: qui è possibile assistere a corsi post acquisto circa l’utilizzo dei prodotti su diversi livelli impartiti da professionisti e questo spazio sarà inoltre adibito a degli eventi lancio ed eventi dedicati ai più appassionati. Nell’area piccoli elettrodomestici è presente occasionalmente un cuoco che mostrerà le modalità di utilizzo e le funzioni dei vari prodotti per la preparazione dei cibi. Infine, nel cuore del negozio sono situati l’info point, per consigliare e indirizzare i diversi consumatori nelle diverse aree, il bar, per godersi qualche attimo di relax, e le casse, l’ultimo passaggio da fare prima di lasciare lo store. Per andare incontro alle esigenze dei consumatori, si prevede l’eventuale consegna a casa attraverso freelencer, nella sola area urbana.
    Il target di riferimento è costituito da appassionati, curiosi, inesperti ed esibizionisti. Il concept store è inserito nel contesto urbano di Milano, la città in Italia più dinamica e internazionale. Il primo punto vendita sarà aperto in un’area non molto centrale, ma facilmente raggiungibile, al fine di abbattere i costi di affitto.
    L’idea di un contesto ricco di eventi vuol essere trasmessa sin da subito, ecco perché
    già per l’inaugurazione saranno offerti finger food e bevande, saranno presenti dj, fotografi e vari ospiti selezionati coerentemente con le aree dello store. Questi ultimi, oltre a partecipare attivamente all’evento, saranno invitati a condividere “stories” nei loro profili social con l’intento di creare della risonanza mediatica sul target.

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il tuo commento
    Inserisci il tuo nome