Asiamama, lo street food asiatico made in Italy in gdo

Dim Sum, Harumaki, Spring Rolls, primi di riso e soia, secondi di pollo, manzo e frutti di mare: caso forse più unico che raro, questa volta il sounding è cinese, ma la sostanza è italiana.

Da qualche mese GL Industry, azienda di Reggio Emilia che fa parte di GL Group, proprietaria anche della catena di ristoranti a marchio Sushiko, ha lanciato presso i punti vendita dei network Conad e Sigma una linea di piatti asiatici ready to eat interamente concepiti e prodotti in Italia. Le 18 referenze della gamma Asiamama sono studiate per incontrare al meglio il gusto dei consumatori italiani in fatto di asian food, confezionate in pack da due porzioni che possono essere gustate dopo averle scaldate pochi minuti in microonde.

 

 

Le ricette sono create e formulate da un team misto di chef italiani ed asiatici capitanati da Diego Bongiovanni, esperto food consultant e TV Chef. Cristian Lin, amministratore di GL Industry, dichiara: “Abbiamo deciso di lanciare una linea di prodotti che consenta ai consumatori italiani di avere un prodotto fatto in Italia secondo le logiche produttive e gli standard di qualità italiani: quindi niente glutammato, valori nutrizionali più bilanciati e sani, elevata qualità delle materie prime e degli ingredienti. Tutto il processo produttivo si svolge all’interno del nostro stabilimento inaugurato nel 2016 in provincia di Reggio Emilia. Tutti gli ingredienti sono rigorosamente italiani e di primissima qualità, per offrire ai clienti un prodotto buono ai costi che solo la produzione industriale consente di raggiungere.”

“Asiamama nasce per mantenere una promessa: cibo asiatico di qualità superiore, pronto in pochi minuti- spiega Massimo Gioscia, direttore creativo dell’agenzia torinese Comunico Group specializzata in food marketing-. Nella nostra strategia creativa abbiamo ritenuto di valorizzare l’impatto visivo dei prodotti, perché i consumatori possano realmente prendere visione di ciò che si apprestano ad acquistare; da un punto di vista visuale e comunicativo, invece, facciamo leva sul racconto dell’originalità e della qualità delle ricette di Asiamama.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome