Bennet potenzia l’eCommerce con Alkemy

Inserito per la prima volta all'ingresso un portale con i colori aziendali rosso e bianco per facilitare l'ingresso e il concetto di accoglienza.

Nuove strategie di comunicazione multicanale che ridisegnano la costumer journey di Bennet in chiave digitale, con un approccio basato sui dati e che utilizza sistemi di Machine Learning. L'insegna ridisegna la propria presenza online affidandosi per il 2020 alla società Alkemy per curare le attività di pianificazione e gestione dei media online, con l’obiettivo di potenziare l’eCommerce della catena, la brand awareness aziendale e le sue iniziative.

Lo scenario che stiamo affrontando ha cambiato irreversibilmente gli stili di vita, i modelli di consumo e il modo di comunicare, informarsi e intrattenersi. Per questa ragione, Bennet ha deciso di investire sullo sviluppo della comunicazione digitale modificando la propria strategia e ha scelto Alkemy, partner leader nella costruzione di modelli di trasformazione digitale, per realizzare un cambiamento che vuole essere duraturo nel tempo” dichiara Simone Pescatore, head of marketing & communication di Bennet.

Nello specifico, Alkemy ha implementato un sistema integrato di tracciamento, smart bidding (insieme di strategie di offerte automatiche che utilizza il machine learning per ottenere un miglior tasso di conversione) e reporting, per l’ottimizzazione delle performance e l’aumento dei volumi. Le attività comprendono anche la declinazione di creatività on-site e off-site, ossia quelle attività che avvengono all’interno e all’esterno del sito (off-site), e il monitoraggio della brand reputation.

A partire dal mese di marzo, ad esempio, è partito il progetto per la comunicazione del volantino digitale, con l’obiettivo di raggiungere nuovi target e aumentare la capillarità sul territorio del brand.

La chiave di volta è il ridisegno della customer journey dell’utente che evolve in logica phygital: il consumatore da un lato utilizza il digitale per fruire di servizi di acquisto più sicuri (ad esempio consegna a casa, pick&drive, ecc.), e dall’altro pianifica l’esperienza nel punto di vendita come un vero e proprio evento per il quale è necessario arrivare “preparati”, informandosi online, sfogliando il volantino digitale, facendo la lista della spesa” spiega Vincenzo Ertini, client director di Alkemy.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome